lunedì, agosto 19, 2019

La pagina di destinazione perfetta. Esempi di pagine di destinazione e 12 suggerimenti

Esempi di pagine di destinazione e consigli sulle migliori pratiche

La discussione sul web design in aziende che non conoscono il potere delle pagine di destinazione si concentra spesso sulla home page. Ma le aziende più esperte sanno che le landing page personalizzate sono essenziali per massimizzare la conversione dei lead quando si utilizzano tecniche di marketing inbound come SEO, AdWords e social media per indirizzare i visitatori verso un sito.

Quindi questo suggerisce la domanda, quali fattori rendono la pagina di destinazione più efficace? È possibile una "pagina di destinazione perfetta"? Questo post fornisce un riassunto dei miei 12 migliori consigli e luoghi da cercare per trovare altri esempi.

Salesforce.com: un esempio dell'evoluzione della Perfect Landing Page?

Per illustrare questi suggerimenti, ho intenzione di utilizzare un esempio che ho utilizzato in molti anni di formazione: è la pagina di lead generation B2B Salesforce.com per il suo servizio CRM rivolto ai ricercatori che sono alla ricerca di sistemi CRM.

Le pagine di destinazione di Salesforce.com illustrano molte buone pratiche. Ho messo in evidenza ciò che ritengo positivo in questo formato. Forse non è perfetto, ma molto meglio della maggior parte! Fammi sapere cosa tu non piace a questo proposito! O come le cose differiscono per i siti dei consumatori! Questo è l'originale esempio di pagina di destinazione "classico" che usavo in allenamento. Mostra molte buone pratiche, ma ha un grosso problema.

Tuttavia, c'è un problema con questo tipo di pagina di destinazione, e probabilmente puoi individuarlo! Non è mobile reattivo, quindi non è efficace su smartphone. Quindi oggi vediamo una pagina di destinazione molto più lunga …

esempio di pagina di destinazione - forma lunga - forza vendita

Il tipo iniziale di design a schede a tre colonne non funziona bene su uno smartphone, quindi il secondo design è una pagina di risposta mobile che tende naturalmente ad essere più lunga e in genere può supportare solo due colonne. In secondo luogo, il comportamento dei consumatori è cambiato in modo tale che con così tante pagine di destinazione può essere più difficile convincere le persone a rivelare i propri dettagli, quindi spesso c'è un'acquisizione di dati in due fasi in cui i dati vengono acquisiti nella fase successiva. In terzo luogo, i test hanno dimostrato che pagine di forma più lunghe con più contenuti, la costruzione di un argomento possono persuadere meglio per un grande investimento in termini di tempo, come l'avvio di una sperimentazione.

Poiché la raccolta dei dati non è pratica in questo caso fino a quando qualcuno non ha letto la copia, ora c'è una pagina di risposta mobile per incoraggiare la sperimentazione.

Esempio di pagina di destinazione di Salesforce: pagina di destinazione breve con modulo

Definizione delle pagine di destinazione

Prima di esaminare le migliori pratiche in dettaglio, dovremmo esaminare le definizioni della pagina di destinazione. Non tutti conoscono questo gergo e, in realtà, non esiste una risposta semplice.

La mia definizione è che le pagine di destinazione sono:

"Pagina (e) specifica (e) su un sito web creato per visitatori riferiti a campagne di marketing concepite per ottenere un risultato di marketing".

Qualunque riferimento a una pagina di destinazione è inteso a massimizzare la conversione dei visitatori in una pagina o in una serie di pagine verso il lead o la vendita.

Generalmente, il risultato è la conversione all'azione, in genere l'acquisizione dei dati in cui un visitatore del sito compila un modulo online per generare un vantaggio di marketing.

Obiettivi della pagina di destinazione

Le pagine di destinazione efficaci sono quelle che soddisfano i loro obiettivi, quindi iniziamo con gli obiettivi tipici. Spesso si pensa che la risposta sia tutto – quindi gli obiettivi non sono comunque attraverso, ma questo può portare a pagine di acquisizione dei dati che sono troppo semplici.

Gli obiettivi di comunicazione tipici in ordine di importanza sono:

  • Ottenere la registrazione in genere per generare un vantaggio (come una citazione per l'assicurazione nel nostro esempio) che porta alla fine alla vendita
  • Profilo e qualificare il visitatore del sito al fine di fornire comunicazioni di marketing di follow-up più rilevanti
  • Spiegare la proposta di valore offerta dalla società per differenziare da altri siti che il visitatore può visitare durante il processo di acquisto, ad esempio rispondere alle domande dei visitatori.
  • Comunicare i valori del marchio dell'organizzazione che gestisce la campagna
  • Se il visitatore non vuole rivelare i propri dettagli in questo momento, fornire i dettagli di contatto per i canali di vendita tradizionali come un numero di telefono, o fornire ai visitatori ragioni per tornare al sito o coinvolgerli attraverso altri contenuti o offerte pertinenti

È importante perseguire questi obiettivi poiché a volte sono solo i due obiettivi principali relativi all'acquisizione dei dati che determinano principalmente la progettazione della pagina di destinazione e non gli obiettivi secondari che sono ugualmente importanti. La maggior parte dei visitatori della pagina di destinazione non verrà convertita, quindi è importante offrire loro anche un'esperienza favorevole.

Diversi tipi di pagina di destinazione

Dobbiamo tenere presente che ci sono diversi tipi di pagine di destinazione che funzionano meglio a seconda degli obiettivi della campagna e se si tratta di una campagna a breve o lungo termine. Ci sono tre opzioni principali. Il primo è un pagina di destinazione integrata nella struttura dei siti e coerente con i modelli di pagina standard e la navigazione per il sito. Il secondo è un pagina di destinazione singola appositamente creato per una campagna con un aspetto diverso, in genere con la navigazione superiore rimossa. Il terzo è un pagina di destinazione a schede o microsito che fornisce più informazioni

Ecco alcuni dei pro e dei contro.

Opzione pagina di destinazione 1. Pagine di destinazione integrate nell'architettura e nello stile del sito

È più efficiente in termini di sforzo nella creazione di contenuti per rendere le pagine di destinazione parte dell'architettura delle informazioni del sito principale. Il rovescio della medaglia è che potrebbero non funzionare così bene in termini di conversione sia di referrer diretti che di browser che navigano da altrove sul sito. Devono inoltre essere ottimizzati per la ricerca, il che può aumentare i costi della campagna.

Tali pagine di destinazione in particolari categorie o pagine di prodotti utilizzano ciò che è noto come deep linking.

Opzione pagina di destinazione 2. Pagine di destinazione personalizzate che non fanno parte della struttura o dello stile del sito principale

Questi sono usati dove è richiesta una pagina più "ridotta" rispetto ai contenuti standard, che si concentra sulla conversione dei visitatori da una campagna pubblicitaria online. In alternativa, se si tratta di una campagna di branding a breve termine, potrebbe essere più semplice creare un microsito separato dal sito principale con un aspetto diverso. Questo accade spesso dove non è possibile trovare risorse per creare un microsito all'interno del sito principale, o si ritiene che l'aspetto del sito esistente non sia in grado di fornire l'impatto del marchio richiesto.

Pertanto, questo approccio viene utilizzato poiché può potenzialmente produrre tassi di conversione più elevati o produrre un microsito più coerente con gli obiettivi e lo stile della campagna. Gli svantaggi sono che questo approccio richiede più sforzo e manutenzione e spesso porta a un'esperienza utente peggiore dal momento che la pagina apparirà e funzionerà in modo diverso altrove nel sito. Se si tratta di un sito completamente separato con un dominio separato, un grosso svantaggio di questo approccio è che, a causa dell'effetto sandbox di Google, non è probabile che venga incluso nei risultati di ricerca per diversi mesi. Dato ciò, è davvero essenziale che il sito sia incorporato nello stesso dominio, ad esempio reindirizzamenti di www.quotemehappy.com al sito principale di Norwich Union.

Opzione pagina di destinazione 3. Micrositi con più pagine o pagine di destinazione a schede

C'è un problema evidente con l'opzione 2, molti visitatori della pagina non saranno al punto giusto nel ciclo di acquisto da convertire. Sì, una tale pagina di destinazione aumenterà spesso visita singola tassi di conversione a causa della sua semplicità – scelta limitata e messaggi semplificati, ma non offre informazioni sufficienti per i visitatori del sito non in "modalità di acquisto".

Scott Brinkler, uno specialista di Ottimizzazione della pagina di destinazione, lo colloca in questo post in cui sostiene la morte sulla pagina di destinazione "cliché".

"L'analogia di questi tipi di pagine di destinazione è che sono come linee di raccolta: sono superficiali, ottimizzate semplicemente per" chiudere l'accordo ". E, francamente, la maggior parte delle persone non risponde gentilmente a questo approccio. Ecco perché, più o meno, la frequenza di rimbalzo nelle pagine di destinazione è in genere intorno al 95%. "

Nel suo post dà questo esempio di una pagina di destinazione a schede / microsito. Puoi vedere che è molto simile all'approccio che ho consigliato da Salesforce all'inizio di questo articolo.

Le aziende devono capire se il costo di produzione delle pagine di destinazione è compensato dai tassi di conversione potenzialmente più elevati e dai risultati migliori della campagna. Sebbene questo approccio sia sorprendentemente abbastanza comune, ritengo che l'approccio sia spesso adottato per convenienza anche se a lungo termine è più costoso. Conosco un manager di e-commerce per un fornitore di tecnologia multinazionale che cerca di educare le proprie centinaia di specialisti di marketing web e tradizionali a non utilizzare l'approccio di landing page personalizzato, ma a cercare sempre di integrarsi nella struttura del sito esistente.

Spesso però non esiste un approccio giusto o sbagliato e un ibrido può essere utilizzato, cioè crei pagine di destinazione personalizzate solo per pagine generiche di AdWords ad alto volume / alto dispendio o per le principali campagne di annunci offline.

La home page può essere una pagina di destinazione

Nota che una pagina di destinazione può essere potenzialmente la home page anche se questa non è la migliore pratica tradizionale. Ma, se un'azienda ha una gamma limitata di prodotti o l'obiettivo principale della campagna è generare consapevolezza piuttosto che una risposta. Stiamo vedendo più di questo tipo di home page come pagina di destinazione: guarda questi quattro esempi.

Diversi tipi di referrer

Per rendere efficace la pagina di destinazione, dobbiamo anche riflettere sull'intera gamma di luoghi che il visitatore può avere. Ci sono 3 origini principali che dobbiamo progettare per la pagina di destinazione:

  1. Posizionamento multimediale online. I visitatori possono essere indirizzati tramite click da qualsiasi referrer online come un motore di ricerca, un annuncio online, un sito affiliato o una campagna e-mail. Esistono due tipi principali di pagina di destinazione per questi posizionamenti:
  2. Posizionamento multimediale offline. Gli annunci offline o la posta diretta possono avere un URL di campagna specifico (CURL) come "www.quotemehappy.com".
  3. Visitatori che navigano da altrove sul sito. Tali visitatori non stanno usando la / e pagina / e come una "landing page", ma devono comunque essere accomodati se si utilizza una strategia di deep linking.

Fattori di successo della pagina di destinazione

Per essere efficaci, le pagine di destinazione devono combinare quanto segue:

  • usabilità
  • Accessibilità
  • Persuasione
  • Sviluppa fiducia nel marchio

I miei dodici fattori di successo della pagina di destinazione

Prima di analizzare i fattori di successo, ricorda che le linee guida sono solo linee guida, ovviamente hanno delle eccezioni. L'unico modo per essere sicuri di ciò che funziona per il tuo pubblico e il tuo mercato è di condurre test come studi di usabilità, test A / B o test multivariati. Avere il giusto strumento di analisi web è vitale per questo.

Come minimo, dovresti essere prontamente in grado di visualizzare i dati sulle frequenze di rimbalzo (la percentuale di visitatori che escono dalla pagina senza visitare più pagine) e i tassi di conversione (la percentuale di visitatori che completano il risultato previsto) per diverse fonti di riferimento (ad es. vs ricerca naturale vs annunci online). Idealmente, dovrebbe anche consentire di completare il test A / B in cui vengono offerti a visitatori diversi pagine diverse, in modo da poter valutare le differenze di frequenza di rimbalzo e di conversione.

In secondo luogo, ricorda che le linee guida dipendono dalla tipica area visibile dello schermo dell'utente. Mentre molti progettano ancora per un minimo di 1064X768 o anche di 800 per 600, i dati più recenti sulle risoluzioni dello schermo mostra che oltre tre quarti sono ora superiori a 1024 per 768, anche se questo è distorto dal pubblico di designer di quella fonte! Quindi controlla la tua analisi personale!

Tuttavia, se i browser aprono una nuova finestra, ad esempio dalla pagina dei risultati di ricerca, la nuova finestra potrebbe essere più piccola di quella a schermo intero.

Quindi finalmente! queste sono le mie 12 linee guida principali per l'efficacia della pagina di destinazione:

UNO. Trasportare PERTINENZA.

A differenza delle visite occasionali da parte dei browser, i visitatori arrivano sulla pagina di destinazione con un obiettivo o intenzione diretti in mente. Quindi la prima cosa che devi fare è mostrare immediatamente la pertinenza per aiutare i visitatori a raggiungere questo obiettivo.

Un titolo chiaro dovrebbe mostrare rilevanza e coinvolgere anche il visitatore nella scansione della pagina. Devi mostrare al visitatore che hanno selezionato il posto giusto per trovare il marchio, il prodotto, l'offerta, le informazioni o l'esperienza che stanno cercando, quindi il titolo deve indicarlo chiaramente.

Altri "messaggi di rilevanza" chiave dovrebbero essere facilmente analizzabili scegliendo i titoli giusti e con i pannelli che attirano l'attenzione sulle diverse aree come nell'esempio di Huggies. I test tendono a mostrare che i caratteri più grandi danno una risposta migliore.

Dal momento che colpire la landing page è spesso la prima esperienza di un'azienda, dobbiamo rispondere alle domande di base che il cliente ha della società come "Chi sei?", "Che cosa fai?", "Dove sei?" "Mi fido di te?" Potresti avere questi messaggi nella home page, ma la navigazione nella pagina di destinazione consente di rispondere a queste domande. Le opzioni di menu standard come "Chi siamo" o "Contattaci" possono realizzarle.

Ecco un'altra pagina di destinazione di esempio recente che mostra l'importanza della copia pertinente e la verifica per ottenere il miglior risultato. Consiglio di dare un'occhiata a questo post di Kissmetrics anche per gli altri esempi di copie.

DUE. INTEGRARE con le fonti di riferimento.

Il viaggio del cliente verso il tuo sito web è iniziato altrove. Per fornire rilevanza richiede anche coerenza con ciò che hanno già letto e visto per soddisfare le loro aspettative.

Pertanto, in termini di messaggio, branding e creatività, la pagina di destinazione deve fornire una comunicazione integrata. Ciò vale in particolare per gli annunci offline, gli annunci interattivi e le e-mail.

Il messaggio chiave sulla pagina di destinazione deve essere coerente con il messaggio chiave della sorgente di riferimento. Quindi, ancora una volta, devi mostrare al visitatore che hanno selezionato il posto giusto per trovare il marchio, il prodotto, l'offerta, le informazioni o l'esperienza che stanno cercando, quindi il titolo deve indicarlo chiaramente.

TRE. Fornire un DETTAGLIO sufficiente per supportare la decisione di risposta.

L'intera esperienza e il contenuto devono essere corretti per generare una risposta. Per me, uno degli aspetti più importanti delle pagine di destinazione, e spesso non corretto, è che non ci sono abbastanza informazioni dettagliate su cui il visitatore può decidere di iscriversi. Questo è il motivo per cui raccomando l'Opzione 3 sopra.

Per aiutare a determinare il giusto livello di informazione, la migliore pratica è usare i personaggi del web design per identificare le informazioni tipiche richieste e il divario rispetto a ciò che offri. Pensa anche al livello di "conoscenza del dominio" dell'utente – le tue descrizioni tecniche dei prodotti hanno senso. Pensa anche alla "conoscenza dello strumento": in cui la tua pagina di destinazione richiede l'utilizzo di uno strumento aggiuntivo, s quali sono le conoscenze necessarie per utilizzarli in modo efficace e stai fornendo le giuste spiegazioni.

QUATTRO. Avvia l'utente nel suo viaggio.

La progettazione dovrebbe rendere chiaro il passaggio successivo e ridurre al minimo il numero di clic necessari per la risposta poiché ogni clic in più richiesto nella risposta generalmente ridurrà la risposta del 10%. È consigliabile includere l'acquisizione dei dati iniziale nella prima pagina come mostrato nell'esempio di Salesforce.com.

Se il meccanismo di risposta si trova su un'altra pagina, utilizza più azioni call per ottenere risposta poiché alcuni visitatori risponderanno alle immagini e ad alcuni collegamenti ipertestuali di testo. Rendi tutte le immagini chiaramente cliccabili, ad esempio facendole apparire come pulsanti.

Approcci relativi alla forma per migliorare il viaggio:

  • Limitare le opzioni su ogni pagina è una tecnica efficace.
  • Attirare l'attenzione nei primi 30 secondi attraverso un titolo e un lead che riflette la copia dell'annuncio e "non è troppo intelligente", cioè diretto.
  • Se si tratta di un modulo a più pagine, attira gli utenti con domande iniziali più semplici.
  • Consenti al modulo di essere salvato parzialmente attraverso la citazione
  • Utilizzare titoli dinamici relativi al referente, inclusa la frase chiave di ricerca, per contribuire a fornire rilevanza
  • Utilizza i focus group per decidere cosa testare: i marketer che sono troppo vicini al problema potrebbero ignorare i fattori importanti per i clienti

Questo esempio di landing page di beneficenza, fornito da Liam nei commenti, fa tic tac molte di queste scatole!

Esempio di pagina Landing di beneficenza

Le parole utilizzate per formare inviti all'azione sono fondamentali per creare un pista di profumo seguono gli utenti del sito. Viene fornito un profumo efficace in cui le parole corrispondono a ciò che l'utente desidera conoscere o raggiungere.

CINQUE. Usa la giusta lunghezza della pagina.

È difficile dare indicazioni su. La giusta lunghezza di copia / pagina è quella che minimizza il divario di conoscenze tra ciò che l'utente vuole sapere e ciò che gli dici.

Alcuni progettisti suggeriscono che il contenuto deve adattarsi a una pagina che non richiede lo scorrimento con una risoluzione di 800 x 600. Tuttavia, una copia breve è spesso incoerente con la linea guida 1. Inoltre, i test hanno dimostrato che la pagina può essere scrollabile: gli utenti scorreranno se appaiono scorrevoli. Tuttavia, è meglio se le informazioni chiave includono il meccanismo di risposta sono above the fold.

Per riassumere, direi, renderlo breve (per lettori impulsivi) E lungo (per i lettori che vogliono leggere di più).

Certo, l'unico modo per ottenere la giusta lunghezza è testare. Questo test di esperimenti di marketing
ha suggerito che la copia lunga ha sovraperformato quando guida i visitatori verso una pagina di prodotto da Google Adwords.

SEI. Usa una grafica significativa.

La grafica deve essere coerente con la campagna e generare empatia per il pubblico. Non sottovalutare l'importanza della grafica di qualità – la grafica di serie raramente funziona. È difficile valutare in che modo la grafica influenza il tasso di conversione, quindi l'implicazione è testare, testare, testare.

SETTE. Rimuovere le opzioni di menu?

Un'altra linea guida che causa disaccordo. La rimozione delle opzioni di menu spesso aumenterà il tasso di conversione poiché viene offerta una minore scelta di dove fare clic, ma per coloro che non rispondono darà un'esperienza negativa e impedirà loro di esplorare altre parti del sito. Spesso un compromesso è migliore con una riduzione delle opzioni di menu solo per le opzioni di livello superiore.

OTTO. Prendi in considerazione l'utilizzo di un layout di layout "scorrevole" o liquido.

Questo massimizza il patrimonio immobiliare a una data risoluzione su diversi dispositivi. In questi giorni è anche chiamato responsive design.

Anche se questo può funzionare bene per un rivenditore per mostrare più prodotti above the fold in una categoria, questo si ottiene con una perdita di controllo del design. Per le pagine di destinazione, un design controllato e fisso spesso funziona meglio.

NOVE. Ricorda il marketing di ricerca.

Ci sono tre aspetti in questo. Per prima cosa una campagna offline porterà le persone alla ricerca sul tuo marchio o sulla sequenza della campagna.

Assicurati di utilizzare la ricerca a pagamento per indirizzare i visitatori alle pagine pertinenti, in particolare durante la campagna.

In secondo luogo, se la pagina è integrata nel sito Web e verrà utilizzata a lungo termine, ottimizzarla per le frasi chiave di ricerca pertinenti utilizzando le tecniche standard di ottimizzazione dei motori di ricerca descritte.

Tre, Google invia un robot "Adbots Google" per testare la pagina di destinazione per rilevanza e velocità, quindi assicurati di , le intestazioni e la copia del corpo includono le parole chiave che stai utilizzando per attivare il tuo annuncio e includerlo nella copia dell'annuncio.</p> <h4>DIECI. Ricorda i non rispondenti.</h4> <p>Fornire una scelta per coloro che non rispondono nonostante le pagine di destinazione attentamente predisposte. Fornire un numero di telefono ragionevolmente visibile (rintracciabile) o un'opzione di richiamata / live chat. Fornire anche alcune opzioni per loro di navigare o cercare altrove sul sito.</p> <h4>UNDICI. TIMITI!</h4> <p>TIMITI è un termine coniato da Jim Sterne, autore di Web Metrics</p> <p>Sta per Try It! Misuralo! Tweak It! l'efficacia dei contenuti online dovrebbe essere rivista e migliorata continuamente piuttosto che come un processo periodico o ad-hoc. Poiché il web è un nuovo mezzo e le piattaforme di accesso, i comportamenti degli utenti e l'approccio alla concorrenza cambiano continuamente, ciò che funziona all'inizio dell'anno non funzionerà certamente entro la fine dell'anno.</p> <p>Oggi, l'utilizzo di strumenti di test AB o Multivariati come lo Strumento per ottimizzare il sito di Google è una parte essenziale dell'ottimizzazione delle pagine di destinazione.</p> <h4>DODICI. Prendi in considerazione la longevità della pagina di destinazione</h4> <p>Le pagine di destinazione sono spesso utilizzate per le campagne a breve termine. Se è così, è necessario gestire con attenzione quando essi e collegamenti a loro da dentro il nav sono scaduti. I rischi includono offerte e visitatori non aggiornati che digitano URL che non sono più validi. L'uso di una pagina di errore 404 personalizzata è essenziale per gestire questi problemi con garbo.</p> <p>Se stai cercando esempi di pagine di destinazione, ti consiglio anche questo post eccellente, che decostruisce 10 esempi di pagine di destinazione.</p> <p>Infine, ricorda che ci sono sempre delle eccezioni alle linee guida e alcuni hanno suggerito che molte delle linee guida comunemente usabili sono i miti. Vedi anche le dieci regole di progettazione di Internet non scritte di Bryan Eisenberg.</p> <p>Quindi questa è la mia guida, come sempre, dimmi cosa hai trovato. Condividi gli approcci che hai trovato efficaci. TIA! Dave</p> <div class="postauthor si-guide-block"> <div class="col-md-2 col-sm-12 si-icon-holder"> <a target="_blank" href="https://www.smartinsights.com/lead-generation/lead-generation-strategy/perfect-landing-page/"><br /> <img src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/09/1536639672_233_La-pagina-di-destinazione-perfetta.-Esempi-di-pagine-di-destinazione-e-12-suggerimenti.png"/></a> </div> <div class="col-md-10 col-sm-12"> <p><strong>Scarica risorsa membro esperto – Creazione di pagine di destinazione ad alta conversione</strong></p> <p>Il nostro Ebook di 88 pagine presenta un formato di cartella di lavoro con liste di controllo e oltre 50 esempi che consente di scansionare rapidamente per sviluppare un piano per creare nuove pagine di destinazione e migliorare le pagine esistenti. Ora aggiornato per il 2016</p> <p>Accedi a The Perfect Landing Page. Esempi di pagine di destinazione e 12 suggerimenti</p> </div> </div> <p><span class="clear"/> </div> </pre> </div> <div class="jeg_share_bottom_container"></div> </div> <div class="jeg_ad jeg_article jnews_content_bottom_ads "><div class='ads-wrapper '></div></div><div class="jnews_prev_next_container"></div><div class="jnews_author_box_container"></div><div class="jnews_related_post_container"></div><div class='jnews-autoload-splitter' data-url="https://megamarketing.it/la-pagina-di-destinazione-perfetta-esempi-di-pagine-di-destinazione-e-12-suggerimenti/" data-title="La pagina di destinazione perfetta. Esempi di pagine di destinazione e 12 suggerimenti" data-id="745" data-prev="https://megamarketing.it/pronti-i-tuoi-budget-gli-inserzionisti-gli-annunci-di-facebook-stories-stanno-arrivando/" ></div><div class="jnews_popup_post_container"></div><div class="jnews_comment_container"></div> </div> </div> <div class="jeg_sidebar jeg_sticky_sidebar col-md-4"> <div class="widget widget_jnews_tab_post" id="jnews_tab_post-1"><div class="jeg_tabpost_widget"><ul class="jeg_tabpost_nav"> <li data-tab-content="jeg_tabpost_1" class="active">Trending</li> <li data-tab-content="jeg_tabpost_2">Comments</li> <li data-tab-content="jeg_tabpost_3">Latest</li> </ul><div class="jeg_tabpost_content"><div class="jeg_tabpost_item active" id="jeg_tabpost_1"><div class="jegwidgetpopular"><div class="jeg_post jeg_pl_sm post-510 post type-post status-publish format-standard has-post-thumbnail hentry category-marketing"> <div class="jeg_thumb"> <a href="https://megamarketing.it/27-divertenti-attivita-di-team-aziendale-e-idee-da-fare-per-tutti/"><div class="thumbnail-container animate-lazy size-715 "><img width="120" height="50" src="https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/img/jeg-empty.png" class="attachment-jnews-120x86 size-jnews-120x86 lazyload wp-post-image" alt="27 Divertenti attività di team aziendale e idee da fare per tutti" data-src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/corporate-team-building-activities.jpg" data-sizes="auto" data-srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/corporate-team-building-activities.jpg 761w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/corporate-team-building-activities-300x124.jpg 300w" data-expand="700" /></div></a> </div> <div class="jeg_postblock_content"> <h3 class="jeg_post_title"><a property="url" href="https://megamarketing.it/27-divertenti-attivita-di-team-aziendale-e-idee-da-fare-per-tutti/">27 Divertenti attività di team aziendale e idee da fare per tutti</a></h3> <div class="jeg_post_meta"> <div class="jeg_meta_date"><i class="fa fa-clock-o"></i> agosto 30, 2018</div> </div> </div> </div><div class="jeg_post jeg_pl_sm post-2480 post type-post status-publish format-standard has-post-thumbnail hentry category-marketing"> <div class="jeg_thumb"> <a href="https://megamarketing.it/8-dei-migliori-esempi-di-bio-professionali-che-abbiamo-mai-visto-bio-templates/"><div class="thumbnail-container animate-lazy size-715 "><img width="120" height="86" src="https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/img/jeg-empty.png" class="attachment-jnews-120x86 size-jnews-120x86 lazyload wp-post-image" alt="8 dei migliori esempi di bio professionali che abbiamo mai visto [+ Bio Templates]" data-src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/12/professional-bio-examples-2.jpg#keepProtocol-120x86.jpg#keepprotocol" data-sizes="auto" data-srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/12/professional-bio-examples-2.jpg#keepProtocol-120x86.jpg#keepprotocol 120w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/12/professional-bio-examples-2.jpg#keepProtocol-350x250.jpg#keepprotocol 350w" data-expand="700" /></div></a> </div> <div class="jeg_postblock_content"> <h3 class="jeg_post_title"><a property="url" href="https://megamarketing.it/8-dei-migliori-esempi-di-bio-professionali-che-abbiamo-mai-visto-bio-templates/">8 dei migliori esempi di bio professionali che abbiamo mai visto [+ Bio Templates]</a></h3> <div class="jeg_post_meta"> <div class="jeg_meta_date"><i class="fa fa-clock-o"></i> dicembre 5, 2018</div> </div> </div> </div><div class="jeg_post jeg_pl_sm post-1946 post type-post status-publish format-standard has-post-thumbnail hentry category-marketing"> <div class="jeg_thumb"> <a href="https://megamarketing.it/i-7-migliori-account-e-provider-di-servizi-di-posta-elettronica-gratuiti-per-il-2019/"><div class="thumbnail-container animate-lazy size-715 "><img width="120" height="86" src="https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/img/jeg-empty.png" class="attachment-jnews-120x86 size-jnews-120x86 lazyload wp-post-image" alt="I 7 migliori account e provider di servizi di posta elettronica gratuiti per il 2019" data-src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/11/free email accounts-1-120x86.jpg" data-sizes="auto" data-srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/11/free%20email%20accounts-1-120x86.jpg 120w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/11/free%20email%20accounts-1-350x250.jpg 350w" data-expand="700" /></div></a> </div> <div class="jeg_postblock_content"> <h3 class="jeg_post_title"><a property="url" href="https://megamarketing.it/i-7-migliori-account-e-provider-di-servizi-di-posta-elettronica-gratuiti-per-il-2019/">I 7 migliori account e provider di servizi di posta elettronica gratuiti per il 2019</a></h3> <div class="jeg_post_meta"> <div class="jeg_meta_date"><i class="fa fa-clock-o"></i> novembre 5, 2018</div> </div> </div> </div><div class="jeg_post jeg_pl_sm post-1785 post type-post status-publish format-standard has-post-thumbnail hentry category-marketing"> <div class="jeg_thumb"> <a href="https://megamarketing.it/la-guida-definitiva-di-fogli-google/"><div class="thumbnail-container animate-lazy size-715 "><img width="120" height="86" src="https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/img/jeg-empty.png" class="attachment-jnews-120x86 size-jnews-120x86 lazyload wp-post-image" alt="La guida definitiva di Fogli Google" data-src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/10/google-sheets-guide-120x86.jpeg" data-sizes="auto" data-srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/10/google-sheets-guide-120x86.jpeg 120w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/10/google-sheets-guide-350x250.jpeg 350w" data-expand="700" /></div></a> </div> <div class="jeg_postblock_content"> <h3 class="jeg_post_title"><a property="url" href="https://megamarketing.it/la-guida-definitiva-di-fogli-google/">La guida definitiva di Fogli Google</a></h3> <div class="jeg_post_meta"> <div class="jeg_meta_date"><i class="fa fa-clock-o"></i> ottobre 28, 2018</div> </div> </div> </div></div></div><div class="jeg_tabpost_item" id="jeg_tabpost_2"><div class="jegwidgetpopular"><div class="jeg_post jeg_pl_sm post-46 post type-post status-publish format-standard has-post-thumbnail hentry category-marketing"> <div class="jeg_thumb"> <a href="https://megamarketing.it/la-guida-definitiva-alle-pubbliche-relazioni-nel-2018/"><div class="thumbnail-container animate-lazy size-715 "><img width="120" height="80" src="https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/img/jeg-empty.png" class="attachment-jnews-120x86 size-jnews-120x86 lazyload wp-post-image" alt="La guida definitiva alle pubbliche relazioni nel 2018" data-src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/public-relations-3.jpg" data-sizes="auto" data-srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/public-relations-3.jpg 4896w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/public-relations-3-300x200.jpg 300w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/public-relations-3-768x512.jpg 768w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/public-relations-3-1024x683.jpg 1024w" data-expand="700" /></div></a> </div> <div class="jeg_postblock_content"> <h3 class="jeg_post_title"><a property="url" href="https://megamarketing.it/la-guida-definitiva-alle-pubbliche-relazioni-nel-2018/">La guida definitiva alle pubbliche relazioni nel 2018</a></h3> <div class="jeg_post_meta"> <div class="jeg_meta_like"><i class="fa fa-comment-o"></i> 0</div> </div> </div> </div><div class="jeg_post jeg_pl_sm post-55 post type-post status-publish format-standard has-post-thumbnail hentry category-copywriting"> <div class="jeg_thumb"> <a href="https://megamarketing.it/3-aree-di-interesse-per-contenuti-costantemente-di-alta-qualita/"><div class="thumbnail-container animate-lazy size-715 "><img width="120" height="60" src="https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/img/jeg-empty.png" class="attachment-jnews-120x86 size-jnews-120x86 lazyload wp-post-image" alt="3 aree di interesse per contenuti costantemente di alta qualità" data-src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/consistently-high-quality-content.jpg" data-sizes="auto" data-srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/consistently-high-quality-content.jpg 1400w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/consistently-high-quality-content-300x151.jpg 300w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/consistently-high-quality-content-768x386.jpg 768w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/consistently-high-quality-content-1024x514.jpg 1024w" data-expand="700" /></div></a> </div> <div class="jeg_postblock_content"> <h3 class="jeg_post_title"><a property="url" href="https://megamarketing.it/3-aree-di-interesse-per-contenuti-costantemente-di-alta-qualita/">3 aree di interesse per contenuti costantemente di alta qualità</a></h3> <div class="jeg_post_meta"> <div class="jeg_meta_like"><i class="fa fa-comment-o"></i> 0</div> </div> </div> </div><div class="jeg_post jeg_pl_sm post-58 post type-post status-publish format-standard has-post-thumbnail hentry category-ecommerce"> <div class="jeg_thumb"> <a href="https://megamarketing.it/affrontare-le-sfide-di-gestione-delle-informazioni-sui-prodotti/"><div class="thumbnail-container animate-lazy size-715 "><img width="120" height="44" src="https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/img/jeg-empty.png" class="attachment-jnews-120x86 size-jnews-120x86 lazyload wp-post-image" alt="Affrontare le sfide di gestione delle informazioni sui prodotti" data-src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/product-information-management.jpg" data-sizes="auto" data-srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/product-information-management.jpg 1600w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/product-information-management-300x110.jpg 300w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/product-information-management-768x280.jpg 768w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/product-information-management-1024x374.jpg 1024w" data-expand="700" /></div></a> </div> <div class="jeg_postblock_content"> <h3 class="jeg_post_title"><a property="url" href="https://megamarketing.it/affrontare-le-sfide-di-gestione-delle-informazioni-sui-prodotti/">Affrontare le sfide di gestione delle informazioni sui prodotti</a></h3> <div class="jeg_post_meta"> <div class="jeg_meta_like"><i class="fa fa-comment-o"></i> 0</div> </div> </div> </div><div class="jeg_post jeg_pl_sm post-61 post type-post status-publish format-standard has-post-thumbnail hentry category-social-media"> <div class="jeg_thumb"> <a href="https://megamarketing.it/4-passaggi-per-rianimare-un-account-di-social-media-abbandonato/"><div class="thumbnail-container animate-lazy size-715 "><img width="115" height="86" src="https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/img/jeg-empty.png" class="attachment-jnews-120x86 size-jnews-120x86 lazyload wp-post-image" alt="4 passaggi per rianimare un account di social media abbandonato" data-src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/bigstock-206627572.jpg" data-sizes="auto" data-srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/bigstock-206627572.jpg 1600w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/bigstock-206627572-300x225.jpg 300w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/bigstock-206627572-768x576.jpg 768w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/08/bigstock-206627572-1024x768.jpg 1024w" data-expand="700" /></div></a> </div> <div class="jeg_postblock_content"> <h3 class="jeg_post_title"><a property="url" href="https://megamarketing.it/4-passaggi-per-rianimare-un-account-di-social-media-abbandonato/">4 passaggi per rianimare un account di social media abbandonato</a></h3> <div class="jeg_post_meta"> <div class="jeg_meta_like"><i class="fa fa-comment-o"></i> 0</div> </div> </div> </div></div></div><div class="jeg_tabpost_item" id="jeg_tabpost_3"><div class="jegwidgetpopular"><div class="jeg_post jeg_pl_sm post-6830 post type-post status-publish format-standard has-post-thumbnail hentry category-social-media"> <div class="jeg_thumb"> <a href="https://megamarketing.it/come-migliorare-la-pagina-del-tuo-blog/"><div class="thumbnail-container animate-lazy size-715 "><img width="120" height="86" src="https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/img/jeg-empty.png" class="attachment-jnews-120x86 size-jnews-120x86 lazyload wp-post-image" alt="Come migliorare la pagina del tuo blog" data-src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Blogging-Is-A-Must-For-Any-Com-315862174-120x86.jpg" data-sizes="auto" data-srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Blogging-Is-A-Must-For-Any-Com-315862174-120x86.jpg 120w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Blogging-Is-A-Must-For-Any-Com-315862174-350x250.jpg 350w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Blogging-Is-A-Must-For-Any-Com-315862174-750x536.jpg 750w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Blogging-Is-A-Must-For-Any-Com-315862174-1140x815.jpg 1140w" data-expand="700" /></div></a> </div> <div class="jeg_postblock_content"> <h3 class="jeg_post_title"><a property="url" href="https://megamarketing.it/come-migliorare-la-pagina-del-tuo-blog/">Come migliorare la pagina del tuo blog</a></h3> <div class="jeg_post_meta"> <div class="jeg_meta_like"><i class="fa fa-clock-o"></i> agosto 19, 2019</div> </div> </div> </div><div class="jeg_post jeg_pl_sm post-6828 post type-post status-publish format-standard has-post-thumbnail hentry category-social-media"> <div class="jeg_thumb"> <a href="https://megamarketing.it/4-cose-che-hanno-in-comune-gli-influenzatori-di-successo/"><div class="thumbnail-container animate-lazy size-715 "><img width="120" height="86" src="https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/img/jeg-empty.png" class="attachment-jnews-120x86 size-jnews-120x86 lazyload wp-post-image" alt="4 cose che hanno in comune gli influenzatori di successo" data-src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Referral-Vector-Illustration-301079353-120x86.jpg" data-sizes="auto" data-srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Referral-Vector-Illustration-301079353-120x86.jpg 120w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Referral-Vector-Illustration-301079353-350x250.jpg 350w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Referral-Vector-Illustration-301079353-750x536.jpg 750w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Referral-Vector-Illustration-301079353-1140x815.jpg 1140w" data-expand="700" /></div></a> </div> <div class="jeg_postblock_content"> <h3 class="jeg_post_title"><a property="url" href="https://megamarketing.it/4-cose-che-hanno-in-comune-gli-influenzatori-di-successo/">4 cose che hanno in comune gli influenzatori di successo</a></h3> <div class="jeg_post_meta"> <div class="jeg_meta_like"><i class="fa fa-clock-o"></i> agosto 18, 2019</div> </div> </div> </div><div class="jeg_post jeg_pl_sm post-6826 post type-post status-publish format-standard has-post-thumbnail hentry category-social-media"> <div class="jeg_thumb"> <a href="https://megamarketing.it/api-di-marketing-di-facebook-per-ottenere-il-campo-categoria-di-annunci-speciali-per-gli-inserzionisti-di-abitazioni-lavoro-credito/"><div class="thumbnail-container animate-lazy size-715 "><img width="120" height="86" src="https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/img/jeg-empty.png" class="attachment-jnews-120x86 size-jnews-120x86 lazyload wp-post-image" alt="API di marketing di Facebook per ottenere il campo "Categoria di annunci speciali" per gli inserzionisti di abitazioni, lavoro, credito" data-src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/FacebookAds_1920-120x86.jpg" data-sizes="auto" data-srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/FacebookAds_1920-120x86.jpg 120w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/FacebookAds_1920-350x250.jpg 350w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/FacebookAds_1920-750x536.jpg 750w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/FacebookAds_1920-1140x815.jpg 1140w" data-expand="700" /></div></a> </div> <div class="jeg_postblock_content"> <h3 class="jeg_post_title"><a property="url" href="https://megamarketing.it/api-di-marketing-di-facebook-per-ottenere-il-campo-categoria-di-annunci-speciali-per-gli-inserzionisti-di-abitazioni-lavoro-credito/">API di marketing di Facebook per ottenere il campo "Categoria di annunci speciali" per gli inserzionisti di abitazioni, lavoro, credito</a></h3> <div class="jeg_post_meta"> <div class="jeg_meta_like"><i class="fa fa-clock-o"></i> agosto 18, 2019</div> </div> </div> </div><div class="jeg_post jeg_pl_sm post-6824 post type-post status-publish format-standard has-post-thumbnail hentry category-social-media"> <div class="jeg_thumb"> <a href="https://megamarketing.it/la-tua-attivita-dovrebbe-essere-piu-personale-per-attirare-piu-clienti/"><div class="thumbnail-container animate-lazy size-715 "><img width="120" height="86" src="https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/img/jeg-empty.png" class="attachment-jnews-120x86 size-jnews-120x86 lazyload wp-post-image" alt="La tua attività dovrebbe essere più personale per attirare più clienti" data-src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/shutterstock_1433366858-120x86.jpg" data-sizes="auto" data-srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/shutterstock_1433366858-120x86.jpg 120w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/shutterstock_1433366858-350x250.jpg 350w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/shutterstock_1433366858-750x536.jpg 750w" data-expand="700" /></div></a> </div> <div class="jeg_postblock_content"> <h3 class="jeg_post_title"><a property="url" href="https://megamarketing.it/la-tua-attivita-dovrebbe-essere-piu-personale-per-attirare-piu-clienti/">La tua attività dovrebbe essere più personale per attirare più clienti</a></h3> <div class="jeg_post_meta"> <div class="jeg_meta_like"><i class="fa fa-clock-o"></i> agosto 17, 2019</div> </div> </div> </div></div></div></div></div></div></div> </div> <div class="jeg_ad jeg_article jnews_article_bottom_ads"> <div class='ads-wrapper '></div> </div> </div> </div> </div> </div> <div id="post-body-class" class="post-template-default single single-post postid-745 single-format-standard jnews jsc_normal elementor-default jeg_single_tpl_2"></div> </div> <div class="post-ajax-overlay"> <div class="preloader_type preloader_dot"> <div class="newsfeed_preloader jeg_preloader dot"> <span></span><span></span><span></span> </div> <div class="newsfeed_preloader jeg_preloader circle"> <div class="jnews_preloader_circle_outer"> <div class="jnews_preloader_circle_inner"></div> </div> </div> <div class="newsfeed_preloader jeg_preloader square"> <div class="jeg_square"><div class="jeg_square_inner"></div></div> </div> </div> </div> </div> <div class="footer-holder" id="footer" data-id="footer"> <div class="jeg_footer jeg_footer_3 dark"> <div class="jeg_footer_container jeg_container"> <div class="jeg_footer_content"> <div class="container"> <div class="row"> <div class="jeg_footer_primary clearfix"> <div class="col-md-3 footer_column"> <div class="footer_widget widget_jnews_recent_news" id="jnews_recent_news-1"><div class="jeg_footer_heading jeg_footer_heading_1"><h3 class="jeg_footer_title"><span>Ultime News</span></h3></div> <div class="jeg_postblock"> <div class="jeg_post jeg_pl_sm post-6830 post type-post status-publish format-standard has-post-thumbnail hentry category-social-media"> <div class="jeg_thumb"> <a href="https://megamarketing.it/come-migliorare-la-pagina-del-tuo-blog/"> <div class="thumbnail-container animate-lazy size-715 "><img width="120" height="86" src="https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/img/jeg-empty.png" class="attachment-jnews-120x86 size-jnews-120x86 lazyload wp-post-image" alt="Come migliorare la pagina del tuo blog" data-src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Blogging-Is-A-Must-For-Any-Com-315862174-120x86.jpg" data-sizes="auto" data-srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Blogging-Is-A-Must-For-Any-Com-315862174-120x86.jpg 120w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Blogging-Is-A-Must-For-Any-Com-315862174-350x250.jpg 350w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Blogging-Is-A-Must-For-Any-Com-315862174-750x536.jpg 750w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Blogging-Is-A-Must-For-Any-Com-315862174-1140x815.jpg 1140w" data-expand="700" /></div> </a> </div> <div class="jeg_postblock_content"> <h3 property="headline" class="jeg_post_title"><a property="url" href="https://megamarketing.it/come-migliorare-la-pagina-del-tuo-blog/">Come migliorare la pagina del tuo blog</a></h3> <div class="jeg_post_meta"> <div property="datePublished" class="jeg_meta_date"><i class="fa fa-clock-o"></i> agosto 19, 2019</div> </div> </div> </div> <div class="jeg_post jeg_pl_sm post-6828 post type-post status-publish format-standard has-post-thumbnail hentry category-social-media"> <div class="jeg_thumb"> <a href="https://megamarketing.it/4-cose-che-hanno-in-comune-gli-influenzatori-di-successo/"> <div class="thumbnail-container animate-lazy size-715 "><img width="120" height="86" src="https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/img/jeg-empty.png" class="attachment-jnews-120x86 size-jnews-120x86 lazyload wp-post-image" alt="4 cose che hanno in comune gli influenzatori di successo" data-src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Referral-Vector-Illustration-301079353-120x86.jpg" data-sizes="auto" data-srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Referral-Vector-Illustration-301079353-120x86.jpg 120w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Referral-Vector-Illustration-301079353-350x250.jpg 350w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Referral-Vector-Illustration-301079353-750x536.jpg 750w, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2019/08/bigstock-Referral-Vector-Illustration-301079353-1140x815.jpg 1140w" data-expand="700" /></div> </a> </div> <div class="jeg_postblock_content"> <h3 property="headline" class="jeg_post_title"><a property="url" href="https://megamarketing.it/4-cose-che-hanno-in-comune-gli-influenzatori-di-successo/">4 cose che hanno in comune gli influenzatori di successo</a></h3> <div class="jeg_post_meta"> <div property="datePublished" class="jeg_meta_date"><i class="fa fa-clock-o"></i> agosto 18, 2019</div> </div> </div> </div> </div> </div> </div> <div class="col-md-3 footer_column"> <div class="footer_widget widget_categories" id="categories-3"><div class="jeg_footer_heading jeg_footer_heading_1"><h3 class="jeg_footer_title"><span>Categorie</span></h3></div> <ul> <li class="cat-item cat-item-5"><a href="https://megamarketing.it/category/copywriting/" >Copywriting</a> </li> <li class="cat-item cat-item-6"><a href="https://megamarketing.it/category/ecommerce/" >Ecommerce</a> </li> <li class="cat-item cat-item-1"><a href="https://megamarketing.it/category/marketing/" >Marketing</a> </li> <li class="cat-item cat-item-7"><a href="https://megamarketing.it/category/social-media/" >Social Media</a> </li> </ul> </div> </div> <div class="col-md-3 footer_column"> <div class="footer_widget widget_nav_menu" id="nav_menu-1"><div class="jeg_footer_heading jeg_footer_heading_1"><h3 class="jeg_footer_title"><span>Info e Contatti</span></h3></div><div class="menu-footer-navigation-container"><ul id="menu-footer-navigation" class="menu"><li id="menu-item-823" class="menu-item menu-item-type-post_type menu-item-object-page menu-item-home menu-item-823"><a href="https://megamarketing.it/">Home</a></li> <li id="menu-item-824" class="menu-item menu-item-type-post_type menu-item-object-page menu-item-824"><a href="https://megamarketing.it/advertise/">Advertisement</a></li> <li id="menu-item-825" class="menu-item menu-item-type-post_type menu-item-object-page menu-item-825"><a href="https://megamarketing.it/contact/">Contact Us</a></li> <li id="menu-item-826" class="menu-item menu-item-type-custom menu-item-object-custom menu-item-826"><a href="#">Privacy & Policy</a></li> <li id="menu-item-827" class="menu-item menu-item-type-custom menu-item-object-custom menu-item-827"><a href="#">Other Links</a></li> </ul></div></div> </div> <div class="col-md-3 footer_column"> <div class="footer_widget widget_jnews_about" id="jnews_about-1"> <div class="jeg_about "> <a class="footer_logo" href="https://megamarketing.it/"> <img src="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/09/megamarketing-orizzontale-white.png" srcset="https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/09/megamarketing-orizzontale-white.png 1x, https://megamarketing.it/wp-content/uploads/2018/09/megamarketing-orizzontale-white.png 2x" alt="MegaMarketing" data-pin-no-hover="true"> </a> <p>News, guide, info su marketing, copywriting, psicologia applicata, business</p> </div> </div> </div> </div> </div> </div> </div> <div class="jeg_footer_bottom clearfix"> <div class="container"> <!-- secondary footer right --> <div class="footer_right"> </div> <!-- secondary footer left --> <p class="copyright"> © 2018 megamarketing.it </p> </div> </div> </div> </div><!-- /.footer --> </div> <div class="jscroll-to-top"> <a href="#back-to-top" class="jscroll-to-top_link"><i class="fa fa-angle-up"></i></a> </div> </div> <!-- Mobile Navigation ============================================= --> <div id="jeg_off_canvas" class="normal"> <a href="#" class="jeg_menu_close"><i class="jegicon-cross"></i></a> <div class="jeg_bg_overlay"></div> <div class="jeg_mobile_wrapper"> <div class="nav_wrap"> <div class="item_main"> <!-- Search Form --> <div class="jeg_aside_item jeg_search_wrapper jeg_search_no_expand rounded"> <a href="#" class="jeg_search_toggle"><i class="fa fa-search"></i></a> <form action="https://megamarketing.it/" method="get" class="jeg_search_form" target="_top"> <input name="s" class="jeg_search_input" placeholder="Search..." type="text" value="" autocomplete="off"> <button type="submit" class="jeg_search_button btn"><i class="fa fa-search"></i></button> </form> <!-- jeg_search_hide with_result no_result --> <div class="jeg_search_result jeg_search_hide with_result"> <div class="search-result-wrapper"> </div> <div class="search-link search-noresult"> No Result </div> <div class="search-link search-all-button"> <i class="fa fa-search"></i> View All Result </div> </div></div><div class="jeg_aside_item"> <ul class="jeg_mobile_menu"><li id="menu-item-879" class="menu-item menu-item-type-post_type menu-item-object-page menu-item-879"><a href="https://megamarketing.it/home/">Home</a></li> <li id="menu-item-875" class="menu-item menu-item-type-taxonomy menu-item-object-category current-post-ancestor current-menu-parent current-post-parent menu-item-875"><a href="https://megamarketing.it/category/marketing/">Marketing</a></li> <li id="menu-item-876" class="menu-item menu-item-type-taxonomy menu-item-object-category menu-item-876"><a href="https://megamarketing.it/category/social-media/">Social Media</a></li> <li id="menu-item-877" class="menu-item menu-item-type-taxonomy menu-item-object-category menu-item-877"><a href="https://megamarketing.it/category/copywriting/">Copywriting</a></li> <li id="menu-item-878" class="menu-item menu-item-type-taxonomy menu-item-object-category menu-item-878"><a href="https://megamarketing.it/category/ecommerce/">Ecommerce</a></li> </ul></div> </div> <div class="item_bottom"> <div class="jeg_aside_item jeg_aside_copyright"> <p>© 2018 megamarketing.it</p> </div> </div> </div> </div> </div><script type='text/javascript'> /* <![CDATA[ */ var hasJetBlogPlaylist = 0; /* ]]> */ </script> <script type='text/javascript'> /* <![CDATA[ */ var rankMath = {"version":"0.9.15","ajaxurl":"https:\/\/megamarketing.it\/wp-admin\/admin-ajax.php","adminurl":"https:\/\/megamarketing.it\/wp-admin\/admin.php","security":"fa9b115507"}; /* ]]> */ </script> <script type="text/javascript">var jfla = ["view_counter"]</script> <div class="wordpress-gdpr-popup wordpress-gdpr-popup-full-width wordpress-gdpr-popup-bottom" style="background-color: #0d0d0d; color: #FFFFFF;"> <div class="wordpress-gdpr-popup-container"> <a href="#" id="wordpress-gdpr-popup-close" class="wordpress-gdpr-popup-close" style="background-color: #000000;"> <i style="color: #FFFFFF;" class="fa fa-times"></i> </a> <div class="wordpress-gdpr-popup-text"><p>Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Cliccando su Accetto, accetti la nostra politica sui cookie.</p> </div> <div class="wordpress-gdpr-popup-actions"> <div class="wordpress-gdpr-popup-actions-buttons"> <a href="#" class="wordpress-gdpr-popup-agree" style="background-color: #4CAF50; color: #FFFFFF;">Accetto</a> <a href="#" class="wordpress-gdpr-popup-decline" style="background-color: #F44336; color: #FFFFFF;">Rifiuto</a> <div class="gdpr-clear"></div> </div> <div class="wordpress-gdpr-popup-actions-links"> <a href="https://megamarketing.it/centro-privacy/" class="wordpress-gdpr-popup-privacy-center" style="color: #FF5722;">Centro privacy</a> <a href="#" class="wordpress-gdpr-popup-privacy-settings-text wordpress-gdpr-open-privacy-settings-modal" style="color: #FF5722;">IMPOSTAZIONI DELLA PRIVACY</a> <a href="https://megamarketing.it/centro-privacy/informativa-sui-cookie/" class="wordpress-gdpr-popup-read-more" style="color: #FF5722;">Ulteriori info sulla Cookie Policy</a> </div> </div> </div> </div> <div class="wordpress-gdpr-privacy-settings-popup-container"> <div class="wordpress-gdpr-privacy-settings-popup" style="background-color: #FFFFFF; color: #333333;"> <a href="#" id="wordpress-gdpr-privacy-settings-popup-close" class="wordpress-gdpr-privacy-settings-popup-close" style="background-color: #000000;"> <i style="color: #FFFFFF;" class="fa fa-times"></i> </a> </div> <div class="wordpress-gdpr-privacy-settings-popup-backdrop"></div> </div> <a href="#" class="wordpress-gdpr-privacy-settings-trigger-container wordpress-gdpr-open-privacy-settings-modal wordpress-gdpr-privacy-settings-trigger-bottom-right" style="background-color: #0d0d0d; color: #FFFFFF;"> <div class="wordpress-gdpr-privacy-settings-trigger"> <i class="fa fa-lg fa-user-secret"></i> </div> </a> <script type='text/javascript'> /* <![CDATA[ */ var wp_load_style = ["wordpress-gdpr.css","font-awesome.css","wp_automatic_gallery_style.css","jet-blocks.css","cherry-handler-css.css","jet-elements.css","jet-elements-skin.css","jet-slider-pro-css.css","jet-juxtapose-css.css","jet-menu-public.css","elementor-icons.css","elementor-animations.css","elementor-frontend.css","elementor-pro.css","uael-frontend.css","jet-blog.css","jet-parallax-frontend.css","jet-tricks-frontend.css","namogo-icons.css","elementor-extras-frontend.css","elementor-global.css","elementor-post-34.css","elementor-post-40.css","jnews_customizer_font.css","wp-mediaelement.css","jnews-frontend.css","jnews-elementor.css","jnews-style.css","jnews-scheme.css","jnews-dynamic-style.css","google-fonts-1.css","jnews-social-login-style.css"]; var wp_load_script = ["cherry-js-core.js","jnews-autoload.js","wordpress-gdpr-public.js","jquery.js","wp_automatic_gallery.js","comment-reply.js","wp-mediaelement.js","hoverIntent.js","imagesloaded.js","jnews-frontend.js","html5shiv.js","cherry-handler-js.js","jet-menu-public.js"]; var cherry_ajax = "94e15ad9ad"; var ui_init_object = {"auto_init":"false","targets":[]}; /* ]]> */ </script> <script type='text/javascript' src='https://megamarketing.it/wp-content/plugins/jet-blog/cherry-framework/modules/cherry-js-core/assets/js/min/cherry-js-core.min.js?ver=1.5.10'></script> <script type='text/javascript'> function CherryCSSCollector(){"use strict";var t,e=window.CherryCollectedCSS;void 0!==e&&(t=document.createElement("style"),t.setAttribute("title",e.title),t.setAttribute("type",e.type),t.textContent=e.css,document.head.appendChild(t))}CherryCSSCollector(); </script> <script type='text/javascript' src='https://megamarketing.it/wp-content/plugins/jnews-auto-load-post/assets/js/jquery.autoload.js'></script> <script type='text/javascript'> /* <![CDATA[ */ var gdpr_options = {"ajaxURL":"https:\/\/megamarketing.it\/wp-admin\/admin-ajax.php","cookieLifetime":"364","geoIP":"0","popupExcludePages":""}; /* ]]> */ </script> <script type='text/javascript' src='https://megamarketing.it/wp-content/plugins/wordpress-gdpr/public/js/wordpress-gdpr-public.js?ver=1.6.0'></script> <script type='text/javascript' src='https://megamarketing.it/wp-includes/js/comment-reply.min.js?ver=4.9.10'></script> <script type='text/javascript' src='https://megamarketing.it/wp-includes/js/mediaelement/wp-mediaelement.min.js?ver=4.9.10'></script> <script type='text/javascript' src='https://megamarketing.it/wp-includes/js/hoverIntent.min.js?ver=1.8.1'></script> <script type='text/javascript' src='https://megamarketing.it/wp-includes/js/imagesloaded.min.js?ver=3.2.0'></script> <script type='text/javascript'> /* <![CDATA[ */ var jnewsoption = {"popup_script":"magnific","single_gallery":"","ismobile":"","isie":"","sidefeed_ajax":"","lang":"it_IT","module_prefix":"jnews_module_ajax_","live_search":"1","postid":"745","isblog":"1","admin_bar":"0","follow_video":"","follow_position":"top_right","rtl":"0","gif":""}; /* ]]> */ </script> <script type='text/javascript' src='https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/dist/frontend.min.js?ver=3.0.0'></script> <!--[if lt IE 9]> <script type='text/javascript' src='https://megamarketing.it/wp-content/themes/jnews/assets/js/html5shiv.min.js?ver=3.0.0'></script> <![endif]--> <script type='text/javascript'> /* <![CDATA[ */ var jet_subscribe_form_ajax = {"action":"jet_subscribe_form_ajax","nonce":"c551f5c5bc","type":"POST","data_type":"json","is_public":"true","sys_messages":{"invalid_base_data":"Unable to process the request without nonce or server error","no_right":"No right for this action","invalid_nonce":"Stop CHEATING!!!","access_is_allowed":"Access is allowed","wait_processing":"Please wait, processing the previous request"}}; var cherryHandlerAjaxUrl = {"ajax_url":"https:\/\/megamarketing.it\/wp-admin\/admin-ajax.php"}; var jet_menu_save_options_ajax = {"action":"jet_menu_save_options_ajax","nonce":"26dcf8a69b","type":"POST","data_type":"json","is_public":"false","sys_messages":{"invalid_base_data":"Unable to process the request without nonche or server error","no_right":"No right for this action","invalid_nonce":"Stop CHEATING!!!","access_is_allowed":"","wait_processing":"Please wait, processing the previous request"}}; var jet_menu_restore_options_ajax = {"action":"jet_menu_restore_options_ajax","nonce":"a67bf6d44a","type":"POST","data_type":"json","is_public":"false","sys_messages":{"invalid_base_data":"Unable to process the request without nonche or server error","no_right":"No right for this action","invalid_nonce":"Stop CHEATING!!!","access_is_allowed":"","wait_processing":"Please wait, processing the previous request"}}; /* ]]> */ </script> <script type='text/javascript' src='https://megamarketing.it/wp-content/plugins/jet-blog/cherry-framework/modules/cherry-handler/assets/js/min/cherry-handler.min.js?ver=1.5.10'></script> <script type='text/javascript' src='https://megamarketing.it/wp-content/plugins/jet-menu/assets/public/js/jet-menu-plugin.js?ver=1.5.0'></script> <script type='text/javascript'> /* <![CDATA[ */ var jetMenuPublicSettings = {"menuSettings":{"jetMenuRollUp":"false","jetMenuMouseleaveDelay":500,"jetMenuMegaWidthType":"container","jetMenuMegaWidthSelector":"","jetMenuMegaOpenSubType":"hover","jetMenuMobileBreakpoint":768}}; /* ]]> */ </script> <script type='text/javascript' src='https://megamarketing.it/wp-content/plugins/jet-menu/assets/public/js/jet-menu-public-script.js?ver=1.5.0'></script> <script type='text/javascript' src='https://megamarketing.it/wp-includes/js/wp-embed.min.js?ver=4.9.10'></script> <div class="jeg_ad jnews_mobile_sticky_ads "></div><script type='application/ld+json'>{"@context":"http:\/\/schema.org","@type":"article","mainEntityOfPage":{"@type":"WebPage","@id":"https:\/\/megamarketing.it\/la-pagina-di-destinazione-perfetta-esempi-di-pagine-di-destinazione-e-12-suggerimenti\/"},"dateCreated":"2018-09-11 04:21:12","datePublished":"2018-09-11 04:21:12","dateModified":"2018-09-11 04:21:12","url":"https:\/\/megamarketing.it\/la-pagina-di-destinazione-perfetta-esempi-di-pagine-di-destinazione-e-12-suggerimenti\/","headline":"La pagina di destinazione perfetta. Esempi di pagine di destinazione e 12 suggerimenti","name":"La pagina di destinazione perfetta. Esempi di pagine di destinazione e 12 suggerimenti","articleBody":"<div>\n<h2>Esempi di pagine di destinazione e consigli sulle migliori pratiche<\/h2>\n<p>La discussione sul web design in aziende che non conoscono il potere delle pagine di destinazione si concentra spesso sulla home page. Ma le aziende pi\u00f9 esperte sanno che le landing page personalizzate sono essenziali per massimizzare la conversione dei lead quando si utilizzano tecniche di marketing inbound come SEO, AdWords e social media per indirizzare i visitatori verso un sito.<\/p>\n<p>Quindi questo suggerisce la domanda, quali fattori rendono la pagina di destinazione pi\u00f9 efficace? \u00c8 possibile una "pagina di destinazione perfetta"? Questo post fornisce un riassunto dei miei 12 migliori consigli e luoghi da cercare per trovare altri esempi.<\/p>\n<h3>Salesforce.com: un esempio dell'evoluzione della Perfect Landing Page?<\/h3>\n<p>Per illustrare questi suggerimenti, ho intenzione di utilizzare un esempio che ho utilizzato in molti anni di formazione: \u00e8 la pagina di lead generation B2B Salesforce.com per il suo servizio CRM rivolto ai ricercatori che sono alla ricerca di sistemi CRM.<\/p>\n<p>Le pagine di destinazione di Salesforce.com illustrano molte buone pratiche. Ho messo in evidenza ci\u00f2 che ritengo positivo in questo formato. Forse non \u00e8 perfetto, ma molto meglio della maggior parte! Fammi sapere cosa tu <em>non<\/em> piace a questo proposito! O come le cose differiscono per i siti dei consumatori! Questo \u00e8 l'originale esempio di pagina di destinazione "classico" che usavo in allenamento. Mostra molte buone pratiche, ma ha un grosso problema.<\/p>\n<p><img class=\"alignnone size-full wp-image-3699\" title=\"Perfect-landing-page\" src=\"https:\/\/megamarketing.it\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/La-pagina-di-destinazione-perfetta.-Esempi-di-pagine-di-destinazione-e-12-suggerimenti.png\" alt=\"\" width=\"653\" height=\"822\" \/><\/p>\n<p>Tuttavia, c'\u00e8 un problema con questo tipo di pagina di destinazione, e probabilmente puoi individuarlo! Non \u00e8 mobile reattivo, quindi non \u00e8 efficace su smartphone. Quindi oggi vediamo una pagina di destinazione molto pi\u00f9 lunga ...<\/p>\n<p><img class=\"aligncenter wp-image-54683 size-large\" src=\"https:\/\/megamarketing.it\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/1536639669_675_La-pagina-di-destinazione-perfetta.-Esempi-di-pagine-di-destinazione-e-12-suggerimenti.png\" alt=\"esempio di pagina di destinazione - forma lunga - forza vendita\" width=\"640\" height=\"1196\" \/><\/p>\n<p>Il tipo iniziale di design a schede a tre colonne non funziona bene su uno smartphone, quindi il secondo design \u00e8 una pagina di risposta mobile che tende naturalmente ad essere pi\u00f9 lunga e in genere pu\u00f2 supportare solo due colonne. In secondo luogo, il comportamento dei consumatori \u00e8 cambiato in modo tale che con cos\u00ec tante pagine di destinazione pu\u00f2 essere pi\u00f9 difficile convincere le persone a rivelare i propri dettagli, quindi spesso c'\u00e8 un'acquisizione di dati in due fasi in cui i dati vengono acquisiti nella fase successiva. In terzo luogo, i test hanno dimostrato che pagine di forma pi\u00f9 lunghe con pi\u00f9 contenuti, la costruzione di un argomento possono persuadere meglio per un grande investimento in termini di tempo, come l'avvio di una sperimentazione.<\/p>\n<p class=\"p1\"><span class=\"s1\"><div class=\"postauthor si-guide-block\">\n<div class=\"col-md-2 col-sm-12 si-icon-holder\">\n<a target=\"_blank\" href=\"https:\/\/www.smartinsights.com\/guides\/lead-capture-and-audience-profiling\/\">\n<img src=\"https:\/\/megamarketing.it\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/1536639669_280_La-pagina-di-destinazione-perfetta.-Esempi-di-pagine-di-destinazione-e-12-suggerimenti.png\"\/><\/a>\n<\/div>\n<div class=\"col-md-10 col-sm-12\">\n<p><strong>Accesso alla risorsa membro esperto: guida il modulo di acquisizione e creazione profili pubblico<\/strong><\/p>\n<p>In questo argomento ti forniremo una struttura per rivedere e migliorare i tipi di informazioni che raccogli e che ti permetteranno di sviluppare una maggiore personalizzazione del web e della posta elettronica per incoraggiare la conversione alla vendita.<\/p>\n<p>Accedi alla cattura dei lead e alla profilazione del pubblico<\/p>\n<\/div>\n<\/div><\/span><\/p>\n<p>Poich\u00e9 la raccolta dei dati non \u00e8 pratica in questo caso fino a quando qualcuno non ha letto la copia, ora c'\u00e8 una pagina di risposta mobile per incoraggiare la sperimentazione.<\/p>\n<p><img class=\"aligncenter size-medium wp-image-54699\" src=\"https:\/\/megamarketing.it\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/1536639669_256_La-pagina-di-destinazione-perfetta.-Esempi-di-pagine-di-destinazione-e-12-suggerimenti.png\" alt=\"Esempio di pagina di destinazione di Salesforce: pagina di destinazione breve con modulo\" width=\"550\" height=\"586\" \/><\/p>\n<h3>Definizione delle pagine di destinazione<\/h3>\n<p>Prima di esaminare le migliori pratiche in dettaglio, dovremmo esaminare le definizioni della pagina di destinazione. Non tutti conoscono questo gergo e, in realt\u00e0, non esiste una risposta semplice.<\/p>\n<p>La mia definizione \u00e8 che le pagine di destinazione sono:<\/p>\n<blockquote><p><em>"Pagina (e) specifica (e) su un sito web creato per visitatori riferiti a campagne di marketing concepite per ottenere un risultato di marketing".<\/em><\/p><\/blockquote>\n<p>Qualunque riferimento a una pagina di destinazione \u00e8 inteso a massimizzare la conversione dei visitatori in una pagina o in una serie di pagine verso il lead o la vendita.<\/p>\n<p>Generalmente, il risultato \u00e8 la conversione all'azione, in genere l'acquisizione dei dati in cui un visitatore del sito compila un modulo online per generare un vantaggio di marketing.<\/p>\n<h3>Obiettivi della pagina di destinazione<\/h3>\n<p>Le pagine di destinazione efficaci sono quelle che soddisfano i loro obiettivi, quindi iniziamo con gli obiettivi tipici. Spesso si pensa che la risposta sia tutto - quindi gli obiettivi non sono comunque attraverso, ma questo pu\u00f2 portare a pagine di acquisizione dei dati che sono troppo semplici.<\/p>\n<p>Gli obiettivi di comunicazione tipici in ordine di importanza sono:<\/p>\n<ul><li>Ottenere la registrazione in genere per generare un vantaggio (come una citazione per l'assicurazione nel nostro esempio) che porta alla fine alla vendita<\/li>\n<li>Profilo e qualificare il visitatore del sito al fine di fornire comunicazioni di marketing di follow-up pi\u00f9 rilevanti<\/li>\n<li>Spiegare la proposta di valore offerta dalla societ\u00e0 per differenziare da altri siti che il visitatore pu\u00f2 visitare durante il processo di acquisto, ad esempio rispondere alle domande dei visitatori.<\/li>\n<li>Comunicare i valori del marchio dell'organizzazione che gestisce la campagna<\/li>\n<li>Se il visitatore non vuole rivelare i propri dettagli in questo momento, fornire i dettagli di contatto per i canali di vendita tradizionali come un numero di telefono, o fornire ai visitatori ragioni per tornare al sito o coinvolgerli attraverso altri contenuti o offerte pertinenti<\/li>\n<\/ul><p>\u00c8 importante perseguire questi obiettivi poich\u00e9 a volte sono solo i due obiettivi principali relativi all'acquisizione dei dati che determinano principalmente la progettazione della pagina di destinazione e non gli obiettivi secondari che sono ugualmente importanti. La maggior parte dei visitatori della pagina di destinazione non verr\u00e0 convertita, quindi \u00e8 importante offrire loro anche un'esperienza favorevole.<\/p>\n<h3>Diversi tipi di pagina di destinazione<\/h3>\n<p>Dobbiamo tenere presente che ci sono diversi tipi di pagine di destinazione che funzionano meglio a seconda degli obiettivi della campagna e se si tratta di una campagna a breve o lungo termine. Ci sono tre opzioni principali. Il <strong>primo<\/strong> \u00e8 un <strong>pagina di destinazione integrata nella struttura dei siti<\/strong> e coerente con i modelli di pagina standard e la navigazione per il sito. Il <strong>secondo<\/strong> \u00e8 un <strong>pagina di destinazione singola<\/strong> <strong>appositamente creato per una campagna<\/strong> con un aspetto diverso, in genere con la navigazione superiore rimossa. Il <strong>terzo<\/strong> \u00e8 un <strong>pagina di destinazione a schede o microsito<\/strong> che fornisce pi\u00f9 informazioni<\/p>\n<p>Ecco alcuni dei pro e dei contro.<\/p>\n<h4><strong>Opzione pagina di destinazione 1. Pagine di destinazione integrate nell'architettura e nello stile del sito<\/strong><\/h4>\n<p>\u00c8 pi\u00f9 efficiente in termini di sforzo nella creazione di contenuti per rendere le pagine di destinazione parte dell'architettura delle informazioni del sito principale. Il rovescio della medaglia \u00e8 che potrebbero non funzionare cos\u00ec bene in termini di conversione sia di referrer diretti che di browser che navigano da altrove sul sito. Devono inoltre essere ottimizzati per la ricerca, il che pu\u00f2 aumentare i costi della campagna.<\/p>\n<p>Tali pagine di destinazione in particolari categorie o pagine di prodotti utilizzano ci\u00f2 che \u00e8 noto come deep linking.<\/p>\n<h4><strong>Opzione pagina di destinazione 2. Pagine di destinazione personalizzate che non fanno parte della struttura o dello stile del sito principale<\/strong><\/h4>\n<p>Questi sono usati dove \u00e8 richiesta una pagina pi\u00f9 "ridotta" rispetto ai contenuti standard, che si concentra sulla conversione dei visitatori da una campagna pubblicitaria online. In alternativa, se si tratta di una campagna di branding a breve termine, potrebbe essere pi\u00f9 semplice creare un microsito separato dal sito principale con un aspetto diverso. Questo accade spesso dove non \u00e8 possibile trovare risorse per creare un microsito all'interno del sito principale, o si ritiene che l'aspetto del sito esistente non sia in grado di fornire l'impatto del marchio richiesto.<\/p>\n<p>Pertanto, questo approccio viene utilizzato poich\u00e9 pu\u00f2 potenzialmente produrre tassi di conversione pi\u00f9 elevati o produrre un microsito pi\u00f9 coerente con gli obiettivi e lo stile della campagna. Gli svantaggi sono che questo approccio richiede pi\u00f9 sforzo e manutenzione e spesso porta a un'esperienza utente peggiore dal momento che la pagina apparir\u00e0 e funzioner\u00e0 in modo diverso altrove nel sito. Se si tratta di un sito completamente separato con un dominio separato, un grosso svantaggio di questo approccio \u00e8 che, a causa dell'effetto sandbox di Google, non \u00e8 probabile che venga incluso nei risultati di ricerca per diversi mesi. Dato ci\u00f2, \u00e8 davvero essenziale che il sito sia incorporato nello stesso dominio, ad esempio reindirizzamenti di www.quotemehappy.com al sito principale di Norwich Union.<\/p>\n<h4>Opzione pagina di destinazione 3. Micrositi con pi\u00f9 pagine o pagine di destinazione a schede<\/h4>\n<p>C'\u00e8 un problema evidente con l'opzione 2, molti visitatori della pagina non saranno al punto giusto nel ciclo di acquisto da convertire. S\u00ec, una tale pagina di destinazione aumenter\u00e0 spesso <em>visita singola <\/em>tassi di conversione a causa della sua semplicit\u00e0 - scelta limitata e messaggi semplificati, ma non offre informazioni sufficienti per i visitatori del sito non in "modalit\u00e0 di acquisto".<\/p>\n<p>Scott Brinkler, uno specialista di Ottimizzazione della pagina di destinazione, lo colloca in questo post in cui sostiene la morte sulla pagina di destinazione "clich\u00e9".<\/p>\n<blockquote><p>"L'analogia di questi tipi di pagine di destinazione \u00e8 che sono come linee di raccolta: sono superficiali, ottimizzate semplicemente per" chiudere l'accordo ". E, francamente, la maggior parte delle persone non risponde gentilmente a questo approccio. Ecco perch\u00e9, pi\u00f9 o meno, la frequenza di rimbalzo nelle pagine di destinazione \u00e8 in genere intorno al 95%. "<\/p><\/blockquote>\n<p>Nel suo post d\u00e0 questo esempio di una pagina di destinazione a schede \/ microsito. Puoi vedere che \u00e8 molto simile all'approccio che ho consigliato da Salesforce all'inizio di questo articolo.<\/p>\n<p><img class=\"alignnone\" title=\"Tabbed Landing Page\" src=\"https:\/\/megamarketing.it\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/La-pagina-di-destinazione-perfetta.-Esempi-di-pagine-di-destinazione-e-12-suggerimenti.gif\" alt=\"\" width=\"1567\" height=\"465\"\/><\/p>\n<p>Le aziende devono capire se il costo di produzione delle pagine di destinazione \u00e8 compensato dai tassi di conversione potenzialmente pi\u00f9 elevati e dai risultati migliori della campagna. Sebbene questo approccio sia sorprendentemente abbastanza comune, ritengo che l'approccio sia spesso adottato per convenienza anche se a lungo termine \u00e8 pi\u00f9 costoso. Conosco un manager di e-commerce per un fornitore di tecnologia multinazionale che cerca di educare le proprie centinaia di specialisti di marketing web e tradizionali a non utilizzare l'approccio di landing page personalizzato, ma a cercare sempre di integrarsi nella struttura del sito esistente.<\/p>\n<p>Spesso per\u00f2 non esiste un approccio giusto o sbagliato e un ibrido pu\u00f2 essere utilizzato, cio\u00e8 crei pagine di destinazione personalizzate solo per pagine generiche di AdWords ad alto volume \/ alto dispendio o per le principali campagne di annunci offline.<\/p>\n<h4>La home page pu\u00f2 essere una pagina di destinazione<\/h4>\n<p>Nota che una pagina di destinazione pu\u00f2 essere potenzialmente la home page anche se questa non \u00e8 la migliore pratica tradizionale. Ma, se un'azienda ha una gamma limitata di prodotti o l'obiettivo principale della campagna \u00e8 generare consapevolezza piuttosto che una risposta. Stiamo vedendo pi\u00f9 di questo tipo di home page come pagina di destinazione: guarda questi quattro esempi.<\/p>\n<h4>Diversi tipi di referrer<\/h4>\n<p>Per rendere efficace la pagina di destinazione, dobbiamo anche riflettere sull'intera gamma di luoghi che il visitatore pu\u00f2 avere. Ci sono 3 origini principali che dobbiamo progettare per la pagina di destinazione:<\/p>\n<ol><li><strong>Posizionamento multimediale online<\/strong>. I visitatori possono essere indirizzati tramite click da qualsiasi referrer online come un motore di ricerca, un annuncio online, un sito affiliato o una campagna e-mail. Esistono due tipi principali di pagina di destinazione per questi posizionamenti:<\/li>\n<li><strong>Posizionamento multimediale offline<\/strong>. Gli annunci offline o la posta diretta possono avere un URL di campagna specifico (CURL) come "www.quotemehappy.com".<\/li>\n<li><strong>Visitatori che navigano da altrove sul sito<\/strong>. Tali visitatori non stanno usando la \/ e pagina \/ e come una "landing page", ma devono comunque essere accomodati se si utilizza una strategia di deep linking.<\/li>\n<\/ol><h3>Fattori di successo della pagina di destinazione<\/h3>\n<p>Per essere efficaci, le pagine di destinazione devono combinare quanto segue:<\/p>\n<ul><li>usabilit\u00e0<\/li>\n<li>Accessibilit\u00e0<\/li>\n<li>Persuasione<\/li>\n<li>Sviluppa fiducia nel marchio<\/li>\n<\/ul><h3>I miei dodici fattori di successo della pagina di destinazione<\/h3>\n<p>Prima di analizzare i fattori di successo, ricorda che le linee guida sono solo linee guida, ovviamente hanno delle eccezioni. L'unico modo per essere sicuri di ci\u00f2 che funziona per il tuo pubblico e il tuo mercato \u00e8 di condurre test come studi di usabilit\u00e0, test A \/ B o test multivariati. Avere il giusto strumento di analisi web \u00e8 vitale per questo.<\/p>\n<p>Come minimo, dovresti essere prontamente in grado di visualizzare i dati sulle frequenze di rimbalzo (la percentuale di visitatori che escono dalla pagina senza visitare pi\u00f9 pagine) e i tassi di conversione (la percentuale di visitatori che completano il risultato previsto) per diverse fonti di riferimento (ad es. vs ricerca naturale vs annunci online). Idealmente, dovrebbe anche consentire di completare il test A \/ B in cui vengono offerti a visitatori diversi pagine diverse, in modo da poter valutare le differenze di frequenza di rimbalzo e di conversione.<\/p>\n<p><span style=\"font-size: 13.2px;\">In secondo luogo, ricorda che le linee guida dipendono dalla tipica area visibile dello schermo dell'utente. Mentre molti progettano ancora per un minimo di 1064X768 o anche di 800 per 600, i dati pi\u00f9 recenti sulle risoluzioni dello schermo <\/span><span style=\"font-size: 13.2px;\">mostra che oltre tre quarti sono ora superiori a 1024 per 768, anche se questo \u00e8 distorto dal pubblico di designer di quella fonte! Quindi controlla la tua analisi personale!<\/span><\/p>\n<p>Tuttavia, se i browser aprono una nuova finestra, ad esempio dalla pagina dei risultati di ricerca, la nuova finestra potrebbe essere pi\u00f9 piccola di quella a schermo intero.<\/p>\n<p>Quindi finalmente! queste sono le mie 12 linee guida principali per l'efficacia della pagina di destinazione:<\/p>\n<h4>UNO. Trasportare PERTINENZA.<\/h4>\n<p>A differenza delle visite occasionali da parte dei browser, i visitatori arrivano sulla pagina di destinazione con un obiettivo o intenzione diretti in mente. Quindi la prima cosa che devi fare \u00e8 mostrare immediatamente la pertinenza per aiutare i visitatori a raggiungere questo obiettivo.<\/p>\n<p>Un titolo chiaro dovrebbe mostrare rilevanza e coinvolgere anche il visitatore nella scansione della pagina. Devi mostrare al visitatore che hanno selezionato il posto giusto per trovare il marchio, il prodotto, l'offerta, le informazioni o l'esperienza che stanno cercando, quindi il titolo deve indicarlo chiaramente.<\/p>\n<p>Altri "messaggi di rilevanza" chiave dovrebbero essere facilmente analizzabili scegliendo i titoli giusti e con i pannelli che attirano l'attenzione sulle diverse aree come nell'esempio di Huggies. I test tendono a mostrare che i caratteri pi\u00f9 grandi danno una risposta migliore.<\/p>\n<p>Dal momento che colpire la landing page \u00e8 spesso la prima esperienza di un'azienda, dobbiamo rispondere alle domande di base che il cliente ha della societ\u00e0 come "Chi sei?", "Che cosa fai?", "Dove sei?" "Mi fido di te?" Potresti avere questi messaggi nella home page, ma la navigazione nella pagina di destinazione consente di rispondere a queste domande. Le opzioni di menu standard come "Chi siamo" o "Contattaci" possono realizzarle.<\/p>\n<p>Ecco un'altra pagina di destinazione di esempio recente che mostra l'importanza della copia pertinente e la verifica per ottenere il miglior risultato. Consiglio di dare un'occhiata a questo post di Kissmetrics anche per gli altri esempi di copie.<\/p>\n<p><img class=\"aligncenter size-large wp-image-14420\" title=\"landing-page-copy-example\" src=\"https:\/\/megamarketing.it\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/1536639671_259_La-pagina-di-destinazione-perfetta.-Esempi-di-pagine-di-destinazione-e-12-suggerimenti.png\" alt=\"\" width=\"600\" height=\"436\" \/><\/p>\n<h4>DUE. INTEGRARE con le fonti di riferimento.<\/h4>\n<p>Il viaggio del cliente verso il tuo sito web \u00e8 iniziato altrove. Per fornire rilevanza richiede anche coerenza con ci\u00f2 che hanno gi\u00e0 letto e visto per soddisfare le loro aspettative.<\/p>\n<p>Pertanto, in termini di messaggio, branding e creativit\u00e0, la pagina di destinazione deve fornire una comunicazione integrata. Ci\u00f2 vale in particolare per gli annunci offline, gli annunci interattivi e le e-mail.<\/p>\n<p>Il messaggio chiave sulla pagina di destinazione deve essere coerente con il messaggio chiave della sorgente di riferimento. Quindi, ancora una volta, devi mostrare al visitatore che hanno selezionato il posto giusto per trovare il marchio, il prodotto, l'offerta, le informazioni o l'esperienza che stanno cercando, quindi il titolo deve indicarlo chiaramente.<\/p>\n<h4>TRE. Fornire un DETTAGLIO sufficiente per supportare la decisione di risposta.<\/h4>\n<p>L'intera esperienza e il contenuto devono essere corretti per generare una risposta. Per me, uno degli aspetti pi\u00f9 importanti delle pagine di destinazione, e spesso non corretto, \u00e8 che non ci sono abbastanza informazioni dettagliate su cui il visitatore pu\u00f2 decidere di iscriversi. Questo \u00e8 il motivo per cui raccomando l'Opzione 3 sopra.<\/p>\n<p>Per aiutare a determinare il giusto livello di informazione, la migliore pratica \u00e8 usare i personaggi del web design per identificare le informazioni tipiche richieste e il divario rispetto a ci\u00f2 che offri. Pensa anche al livello di "conoscenza del dominio" dell'utente - le tue descrizioni tecniche dei prodotti hanno senso. Pensa anche alla "conoscenza dello strumento": in cui la tua pagina di destinazione richiede l'utilizzo di uno strumento aggiuntivo, s quali sono le conoscenze necessarie per utilizzarli in modo efficace e stai fornendo le giuste spiegazioni.<\/p>\n<h4>QUATTRO. Avvia l'utente nel suo viaggio.<\/h4>\n<p>La progettazione dovrebbe rendere chiaro il passaggio successivo e ridurre al minimo il numero di clic necessari per la risposta poich\u00e9 ogni clic in pi\u00f9 richiesto nella risposta generalmente ridurr\u00e0 la risposta del 10%. \u00c8 consigliabile includere l'acquisizione dei dati iniziale nella prima pagina come mostrato nell'esempio di Salesforce.com.<\/p>\n<p>Se il meccanismo di risposta si trova su un'altra pagina, utilizza pi\u00f9 azioni call per ottenere risposta poich\u00e9 alcuni visitatori risponderanno alle immagini e ad alcuni collegamenti ipertestuali di testo. Rendi tutte le immagini chiaramente cliccabili, ad esempio facendole apparire come pulsanti.<\/p>\n<p>Approcci relativi alla forma per migliorare il viaggio:<\/p>\n<ul><li>Limitare le opzioni su ogni pagina \u00e8 una tecnica efficace.<\/li>\n<li>Attirare l'attenzione nei primi 30 secondi attraverso un titolo e un lead che riflette la copia dell'annuncio e "non \u00e8 troppo intelligente", cio\u00e8 diretto.<\/li>\n<li>Se si tratta di un modulo a pi\u00f9 pagine, attira gli utenti con domande iniziali pi\u00f9 semplici.<\/li>\n<li>Consenti al modulo di essere salvato parzialmente attraverso la citazione<\/li>\n<li>Utilizzare titoli dinamici relativi al referente, inclusa la frase chiave di ricerca, per contribuire a fornire rilevanza<\/li>\n<li>Utilizza i focus group per decidere cosa testare: i marketer che sono troppo vicini al problema potrebbero ignorare i fattori importanti per i clienti<\/li>\n<\/ul><p>Questo esempio di landing page di beneficenza, fornito da Liam nei commenti, fa tic tac molte di queste scatole!<\/p>\n<div id=\"attachment_22423\" style=\"width: 560px\" class=\"wp-caption aligncenter\"><img class=\"size-medium wp-image-22423 \" title=\"Mail\" src=\"https:\/\/megamarketing.it\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/1536639672_614_La-pagina-di-destinazione-perfetta.-Esempi-di-pagine-di-destinazione-e-12-suggerimenti.png\" alt=\"\" width=\"550\" height=\"581\" \/><p class=\"wp-caption-text\">Esempio di pagina Landing di beneficenza<\/p><\/div>\n<p>Le parole utilizzate per formare inviti all'azione sono fondamentali per creare un <strong>pista di profumo<\/strong> seguono gli utenti del sito. Viene fornito un profumo efficace in cui le parole corrispondono a ci\u00f2 che l'utente desidera conoscere o raggiungere.<\/p>\n<h4>CINQUE. Usa la giusta lunghezza della pagina.<\/h4>\n<p>\u00c8 difficile dare indicazioni su. La giusta lunghezza di copia \/ pagina \u00e8 quella che minimizza il divario di conoscenze tra ci\u00f2 che l'utente vuole sapere e ci\u00f2 che gli dici.<\/p>\n<p>Alcuni progettisti suggeriscono che il contenuto deve adattarsi a una pagina che non richiede lo scorrimento con una risoluzione di 800 x 600. Tuttavia, una copia breve \u00e8 spesso incoerente con la linea guida 1. Inoltre, i test hanno dimostrato che la pagina pu\u00f2 essere scrollabile: gli utenti scorreranno se appaiono scorrevoli. Tuttavia, \u00e8 meglio se le informazioni chiave includono il meccanismo di risposta sono above the fold.<\/p>\n<p>Per riassumere, direi, renderlo breve (per lettori impulsivi) E lungo (per i lettori che vogliono leggere di pi\u00f9).<\/p>\n<p>Certo, l'unico modo per ottenere la giusta lunghezza \u00e8 testare. Questo test di esperimenti di marketing<br\/>ha suggerito che la copia lunga ha sovraperformato quando guida i visitatori verso una pagina di prodotto da Google Adwords.<\/p>\n<h4>SEI. Usa una grafica significativa.<\/h4>\n<p>La grafica deve essere coerente con la campagna e generare empatia per il pubblico. Non sottovalutare l'importanza della grafica di qualit\u00e0 - la grafica di serie raramente funziona. \u00c8 difficile valutare in che modo la grafica influenza il tasso di conversione, quindi l'implicazione \u00e8 testare, testare, testare.<\/p>\n<h4>SETTE. Rimuovere le opzioni di menu?<\/h4>\n<p>Un'altra linea guida che causa disaccordo. La rimozione delle opzioni di menu spesso aumenter\u00e0 il tasso di conversione poich\u00e9 viene offerta una minore scelta di dove fare clic, ma per coloro che non rispondono dar\u00e0 un'esperienza negativa e impedir\u00e0 loro di esplorare altre parti del sito. Spesso un compromesso \u00e8 migliore con una riduzione delle opzioni di menu solo per le opzioni di livello superiore.<\/p>\n<h4>OTTO. Prendi in considerazione l'utilizzo di un layout di layout "scorrevole" o liquido.<\/h4>\n<p>Questo massimizza il patrimonio immobiliare a una data risoluzione su diversi dispositivi. In questi giorni \u00e8 anche chiamato responsive design.<\/p>\n<p>Anche se questo pu\u00f2 funzionare bene per un rivenditore per mostrare pi\u00f9 prodotti above the fold in una categoria, questo si ottiene con una perdita di controllo del design. Per le pagine di destinazione, un design controllato e fisso spesso funziona meglio.<\/p>\n<h4>NOVE. Ricorda il marketing di ricerca.<\/h4>\n<p>Ci sono tre aspetti in questo. Per prima cosa una campagna offline porter\u00e0 le persone alla ricerca sul tuo marchio o sulla sequenza della campagna.<\/p>\n<p>Assicurati di utilizzare la ricerca a pagamento per indirizzare i visitatori alle pagine pertinenti, in particolare durante la campagna.<\/p>\n<p>In secondo luogo, se la pagina \u00e8 integrata nel sito Web e verr\u00e0 utilizzata a lungo termine, ottimizzarla per le frasi chiave di ricerca pertinenti utilizzando le tecniche standard di ottimizzazione dei motori di ricerca descritte.<\/p>\n<p>Tre, Google invia un robot "Adbots Google" per testare la pagina di destinazione per rilevanza e velocit\u00e0, quindi assicurati di <title>, le intestazioni e la copia del corpo includono le parole chiave che stai utilizzando per attivare il tuo annuncio e includerlo nella copia dell'annuncio.<\/p>\n<h4>DIECI. Ricorda i non rispondenti.<\/h4>\n<p>Fornire una scelta per coloro che non rispondono nonostante le pagine di destinazione attentamente predisposte. Fornire un numero di telefono ragionevolmente visibile (rintracciabile) o un'opzione di richiamata \/ live chat. Fornire anche alcune opzioni per loro di navigare o cercare altrove sul sito.<\/p>\n<h4>UNDICI. TIMITI!<\/h4>\n<p>TIMITI \u00e8 un termine coniato da Jim Sterne, autore di Web Metrics<\/p>\n<p>Sta per Try It! Misuralo! Tweak It! l'efficacia dei contenuti online dovrebbe essere rivista e migliorata continuamente piuttosto che come un processo periodico o ad-hoc. Poich\u00e9 il web \u00e8 un nuovo mezzo e le piattaforme di accesso, i comportamenti degli utenti e l'approccio alla concorrenza cambiano continuamente, ci\u00f2 che funziona all'inizio dell'anno non funzioner\u00e0 certamente entro la fine dell'anno.<\/p>\n<p>Oggi, l'utilizzo di strumenti di test AB o Multivariati come lo Strumento per ottimizzare il sito di Google \u00e8 una parte essenziale dell'ottimizzazione delle pagine di destinazione.<\/p>\n<h4>DODICI. Prendi in considerazione la longevit\u00e0 della pagina di destinazione<\/h4>\n<p>Le pagine di destinazione sono spesso utilizzate per le campagne a breve termine. Se \u00e8 cos\u00ec, \u00e8 necessario gestire con attenzione quando essi e collegamenti a loro da dentro il nav sono scaduti. I rischi includono offerte e visitatori non aggiornati che digitano URL che non sono pi\u00f9 validi. L'uso di una pagina di errore 404 personalizzata \u00e8 essenziale per gestire questi problemi con garbo.<\/p>\n<p>Se stai cercando esempi di pagine di destinazione, ti consiglio anche questo post eccellente, che decostruisce 10 esempi di pagine di destinazione.<\/p>\n<p>Infine, ricorda che ci sono sempre delle eccezioni alle linee guida e alcuni hanno suggerito che molte delle linee guida comunemente usabili sono i miti. Vedi anche le dieci regole di progettazione di Internet non scritte di Bryan Eisenberg.<\/p>\n<p>Quindi questa \u00e8 la mia guida, come sempre, dimmi cosa hai trovato. Condividi gli approcci che hai trovato efficaci. TIA! Dave<\/p>\n<div class=\"postauthor si-guide-block\">\n<div class=\"col-md-2 col-sm-12 si-icon-holder\">\n<a target=\"_blank\" href=\"https:\/\/www.smartinsights.com\/lead-generation\/lead-generation-strategy\/perfect-landing-page\/\">\n<img src=\"https:\/\/megamarketing.it\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/1536639672_233_La-pagina-di-destinazione-perfetta.-Esempi-di-pagine-di-destinazione-e-12-suggerimenti.png\"\/><\/a>\n<\/div>\n<div class=\"col-md-10 col-sm-12\">\n<p><strong>Scarica risorsa membro esperto - Creazione di pagine di destinazione ad alta conversione<\/strong><\/p>\n<p>Il nostro Ebook di 88 pagine presenta un formato di cartella di lavoro con liste di controllo e oltre 50 esempi che consente di scansionare rapidamente per sviluppare un piano per creare nuove pagine di destinazione e migliorare le pagine esistenti. Ora aggiornato per il 2016<\/p>\n<p>Accedi a The Perfect Landing Page. Esempi di pagine di destinazione e 12 suggerimenti<\/p>\n<\/div>\n<\/div>\n<span class=\"clear\"\/>\n<\/div><\/pre>","author":{"@type":"Person","name":"megamarketing","url":"https:\/\/megamarketing.it\/author\/megamarketing\/"},"articleSection":["Marketing"],"image":{"@type":"ImageObject","url":"https:\/\/megamarketing.it\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/landing-page-copy-example.png","width":652,"height":474},"publisher":{"@type":"Organization","name":"","url":"https:\/\/megamarketing.it","logo":{"@type":"ImageObject","url":""},"sameAs":[]}}</script> <script type='application/ld+json'>{"@context":"http:\/\/schema.org","@type":"hentry","entry-title":"La pagina di destinazione perfetta. Esempi di pagine di destinazione e 12 suggerimenti","published":"2018-09-11 04:21:12","updated":"2018-09-11 04:21:12"}</script> <script type='application/ld+json'>{"@context":"http:\/\/schema.org","@type":"BreadcrumbList","itemListElement":[{"@type":"ListItem","position":1,"item":{"@id":"https:\/\/megamarketing.it","name":"Home"}},{"@type":"ListItem","position":2,"item":{"@id":"https:\/\/megamarketing.it\/category\/marketing\/","name":"Marketing"}},{"@type":"ListItem","position":3,"item":{"@id":"https:\/\/megamarketing.it","name":"Home"}},{"@type":"ListItem","position":4,"item":{"@id":"https:\/\/megamarketing.it\/category\/marketing\/","name":"Marketing"}}]}</script> </body> </html>