giovedì, ottobre 24, 2019

Quali sono i passaggi dell'ottimizzazione delle conversioni?

Quali sono i passaggi dell'ottimizzazione delle conversioni?

Sia che tu stia creando un post sul blog o una pagina di destinazione, l'obiettivo finale è convertire i visitatori del tuo sito Web in clienti

Ora, la grande domanda è: come assicurate che i visitatori del vostro sito Web prendano le azioni che volete che facciano?

Ci sono molti suggerimenti sorprendenti (e alcuni non così sorprendenti) là fuori, ma alla fine, si tratta di una cosa: l'ottimizzazione delle conversioni.

Sia che tu stia ottenendo grandi risultati o scarsi risultati, l'ottimizzazione delle conversioni è un must: test, analisi e ottimizzazione alla fine porteranno a risultati migliori – e c'è sempre spazio per migliorare quando si tratta di vendite e conversioni.

In questo post del blog, ti mostrerò i 7 passaggi dell'ottimizzazione delle conversioni.

Passaggio 1: creare una strategia di ottimizzazione.

Per migliorare le tue conversioni, devi delineare una strategia che guidi le tue attività. Invece di lanciare tutto contro il muro e sperare che qualcosa si attacchi, usare una strategia per guidarti lungo il percorso può aiutarti a ottenere più colpi che mancati.

Questo vale per tutti i tipi di strategie di marketing, ma è particolarmente importante quando si eseguono tattiche di ottimizzazione delle conversioni; questo perché l'ottimizzazione delle conversioni richiede molti test e molti passaggi diversi.

Ad esempio, se desideri generare più download per un e-book che offri sul tuo sito, allora vorrai ottimizzare la pagina di destinazione del tuo e-book. Con una chiara strategia in atto, puoi assicurarti di testare e analizzare tutti i diversi elementi dalla tua pagina di destinazione, dal suo design alla forma e al colore del tuo pulsante di invito all'azione e alla tua copia.

Alcune attività vitali da includere nella tua strategia di ottimizzazione includono:

  • Definendo gli obiettivi
  • Creazione di acquirenti
  • Dichiarare le attività di ottimizzazione
  • Monitoraggio dei risultati

Con una solida strategia, diventa più facile ottenere le giuste informazioni sui tuoi visitatori e usarle per migliorare le conversioni.

Uno strumento come Monday.com può aiutarti a elaborare la tua strategia di ottimizzazione delle conversioni e consentire la collaborazione tra i membri del tuo team:

Strumento di ottimizzazione delle conversioni: Monday.com

Puoi pianificare diverse fasi di attività come la progettazione di siti Web, la progettazione di pagine di destinazione o test A / B utilizzando questo strumento. È facile assegnare compiti a ciascun membro del team e seguire i loro progressi, nonché vedere quando è necessario analizzare i risultati e quando è necessario passare al test successivo.

Passaggio 2: chiedi ai visitatori la loro esperienza utente

Sapere perché i visitatori lasciano la tua pagina possono aiutarti ad apportare le giuste modifiche alle tue pagine. Puoi utilizzare diversi meccanismi per raccogliere informazioni dal tuo pubblico per comprendere i loro punti deboli.

Alcuni modi per ottenere queste informazioni sono:

  • sondaggi
  • Sondaggio
  • Interviste individuali

Grazie a questi, i visitatori possono dirti se il design della tua pagina è scadente o non sono entusiasti delle tue offerte. Con uno strumento come Qualaroo, puoi creare sondaggi per i tuoi visitatori. Ti consente di impostare le condizioni su come viene consegnato loro il sondaggio.

pastedGraphic_1.png

È fondamentale porre le domande giuste ai tuoi potenziali clienti in quanto ciò migliorerà la qualità delle risposte che puoi ottenere. Quando ottieni le informazioni giuste, puoi perfezionare i tuoi acquirenti e formulare nuove ipotesi.

Passaggio 3: trova le perdite nell'imbuto di vendita

Identificare le pagine con bassi tassi di conversione può portare a fare le giuste modifiche.

Ecco perché devi studiare la tua canalizzazione di vendita per vedere dove i visitatori abbandonano le tue pagine. Uno strumento come Google Analytics è molto utile per trovare queste pagine e facilmente disponibile per chiunque abbia un sito Web. Attraverso il flusso del comportamento, puoi vedere come i visitatori si spostano attraverso il tuo sito Web e dove abbandonano:

pastedGraphic_2.png

Quali pagine hanno alte frequenze di rimbalzo? Perché i visitatori rimbalzano su quelle pagine? S Quali pagine mantengono i visitatori più a lungo?

Dopo aver risposto a queste domande, è necessario visualizzare queste pagine per ottenere ulteriori informazioni sulle loro prestazioni.

Allo stesso modo, su pagine importanti come le tue landing page e le pagine di vendita, dovresti impostare obiettivi di conversione e monitorare facilmente i tassi di conversione:

pastedGraphic_3.png

Passaggio 4: crea semplici landing page

Una delle regole più importanti nella creazione di una landing page è di mantenerla semplice.

Il grande motivo per cui una semplice landing page tende a funzionare meglio è che fornisce poca distrazione al tuo visitatore. Ogni elemento della pagina è ottimizzato per le conversioni.

Attraverso l'analisi, troverai sempre il modo di semplificare le tue landing page al fine di migliorare le conversioni.

Quali sono le caratteristiche di una landing page semplice ed efficace?

  • Un semplice design di pagina
  • Copia della pagina chiara e non tecnica
  • Un'unica offerta
  • Uso di immagini o video con un messaggio chiaro
  • Un ovvio pulsante di invito all'azione
  • Mobile responsive
  • Nessuna barra di navigazione

Con questo in mente, puoi ridurre le pagine di destinazione (e le pagine di vendita) fino a quando non hai solo elementi che contribuiscono alle conversioni.

Ad esempio, guarda questa landing page:

pastedGraphic_4.png

Abbastanza complicato con così tante distrazioni per il visitatore. È stato riprogettato per questo:

pastedGraphic_5.png

Ciò ha comportato un aumento del 1,250% delle conversioni.

Uno strumento che può aiutarti a creare landing page semplici ed efficaci è Elementor. Con esso, puoi creare la tua landing page direttamente nella dashboard di WordPress. Puoi anche inserire i moduli di acquisizione dei lead nella pagina per acquisire le informazioni dei lead per future elaborazioni.

pastedGraphic_6.png

Passaggio 5: aggiungi la prova sociale

Le prove sociali possono farti risparmiare molto stress nel convincere le tue prospettive. Quando hai 3 milioni di clienti, allora il presupposto generale è che stai facendo molte cose nel modo giusto e che la tua azienda è al sicuro.

E se 4.000 persone valutano la tua attività 4.7 su 5, è più forte di qualsiasi suono tu possa fare sulla tua attività.

Mostrare ai visitatori della tua pagina che altre persone come loro hanno usato il tuo prodotto e lo hanno adorato avrà un effetto più positivo sulle conversioni di qualsiasi cosa tu possa dire.

I modi più comuni per utilizzare la prova sociale sono:

  • Numero di clienti
  • Testimonianze
  • Recensioni e valutazioni online
  • Numero di prodotti acquistati
  • Numero di prodotti rimasti

Vedi la pagina di destinazione di Smartsheet in basso che mostra la sua enorme base di utenti e alcuni dei loro clienti affidabili.

pastedGraphic_7.png

Passaggio 6: rendi le tue pagine ottimizzate per i dispositivi mobili e veloci

Nella maggior parte dei settori, più persone visiteranno la tua pagina su dispositivi mobili rispetto al desktop. Anche per le ricerche su Google, il 60% di loro è su dispositivi mobili. Non solo, ma anche Google utilizza ora mobile-first per esaminare e classificare una pagina.

Se la tua pagina non funziona bene sui dispositivi mobili (anche se teoricamente è ottimizzata per i dispositivi mobili), i visitatori lasceranno semplicemente la pagina e troveranno un'alternativa adatta.

Durante la creazione delle pagine del tuo sito Web, è fondamentale utilizzare un tema del sito Web che risponda ai dispositivi mobili. Allo stesso modo, se stai creando una pagina di destinazione o di vendita, dovresti utilizzare un builder che rende le tue pagine ottimizzate per i dispositivi mobili.

Puoi utilizzare lo strumento di test ottimizzato per dispositivi mobili di Google per vedere quanto è ottimizzata la tua pagina per dispositivi mobili. Fornirà inoltre raccomandazioni per le azioni da intraprendere per aumentare la compatibilità con i dispositivi mobili.

pastedGraphic_8.png

Se la tua pagina impiega molto tempo a caricarsi, otterrai un unico risultato: i visitatori rimbalzeranno. In effetti, Google ha scoperto che la probabilità di rimbalzo aumenta del 32% quando una pagina viene caricata per un massimo di 3 secondi.

pastedGraphic_9.png

Ecco perché devi migliorare la velocità del tuo sito web. Utilizza uno strumento come Pingdom per ottenere dettagli sulla velocità del tuo sito Web e quali azioni puoi intraprendere per ridurre le dimensioni della pagina e aumentare la velocità.